Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
REGOLAMENTO PER L'ATTIVITA' OPEN (campo aperto)

IL CAMPO
quello disegnato - regolamentare - misura m 80 x 20.
Le dimensioni sono minori per le categorie femminili ed alcune giovanili.

I GIOCATORI
due terzini, un centrocampista o cavalletto, un rimettitore e un battitore.

LA PALLA
è di gomma di colore bianco, pesa 88/90 gr, con un diametro di 59 mm.
 

losport_03


A = squadra alla battuta; D = area di rimbalzo; a = arbitro
B = squadra alla rimessa; E= area di sicurezza;
t = tabellone segnapunti
C = area di battuta; g = guardalinee

IL TAMBURELLO
può essere di due tipi: ovale (si chiama tamburina e si può usare solo per il servizio) o rotondo (per tutte le altre fasi di gioco); quest'ultimo ha un diametro di 28 cm (a seconda dell'età può essere indicato un diametro inferiore di 26 e 24 cm).

IL PUNTEGGIO
la partita si disputa sulla distanza dei 13 giochi per le serie maggiori. Ogni gioco è composto da una serie di punti chiamati quindici e la loro successione è 15, 30, 45: si aggiudica il gioco la squadra che realizza il primo quindici dopo il 45.

LE REGOLE
le linee di delimitazione del campo e di metà fanno parte del terreno di gioco; se la palla le colpisce non è fallo;
le squadre cambiano campo ogni tre giochi (l'insieme dei tre giochi è chiamato trampolino);
la palla può essere colpita al volo o dopo un solo rimbalzo.
 

SI PERDE IN QUINDICI QUANDO
il battitore, nell'eseguire il servizio, tocca la linea di battuta e/o entra nel terreno di gioco;
la palla battuta o ribattuta, non supera di volo la linea mediana o supera le linee perimetrali del campo;
la palla è rinviata con qualsiasi parte del corpo ad eccezione dell'avambraccio che impugna il tamburello;
la palla è toccata consecutivamente da più di un giocatore della stessa squadra;
la palla è ribattuta con il tamburello ovale, tranne che per necessità alla prima rimessa, qualora non ci sia stato tempo per il cambio di tamburello;
un giocatore invade il campo avversario;
la palla è colpita dopo il secondo rimbalzo.