Federazione Italiana Palla Tamburello - News http://www.federtamburello.it/news.html Tue, 16 Aug 2022 23:46:26 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it noreply@fipt.it (web FIPT) Coppa Italia Open – Così i risultati della Serie A ed il resoconto della manifestazione http://www.federtamburello.it/news/news-open/4012-coppa-italia-open-%E2%80%93-cos%C3%AC-i-risultati-della-serie-a-ed-il-resoconto-della-manifestazione.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4012-coppa-italia-open-%E2%80%93-cos%C3%AC-i-risultati-della-serie-a-ed-il-resoconto-della-manifestazione.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto Morena Merighi

Serie A: Quarto centro per la Tigliolese (Femminile), prima volta dell’Arcene (Maschile)

Serie B: Trofei al Faedo (Femminile) E Castiglione (Maschile)

Serie C: Prima edizione al Salvi

Si sono chiuse a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Dopo l’assegnazione mercoledì della prima edizione della Coppa Italia di serie C alla veronese Salvi e quelle di sabato al Faedo in serie B femminile e al Castiglione in serie B maschile, gran finale ieri a Noarna con le finalissime della massima serie.

Nel pomeriggio il femminile con di fronte la Tigliolese, campione d’Italia e d’Europa in carica, e il Ceresara, nella rivincita della finale scudetto disputata il 24 luglio a Cinaglio che sorrise alle astigiane. Primo set equilibrato e sempre in bilico, con le mantovane brave a portarsi in vantaggio fino al 5-4, ma poi incapaci di chiudere a proprio favore il parziale, anche grazie ad una maggior lucidità dimostrata dalle piemontesi nei punti cruciali, che gli consentivano di ribaltare la situazione e portare a casa gli ultimi due giochi e quindi il set. Avvio di secondo favorevole al Ceresara che si portava prima sul 2-0 e poi sul 3-1, ma qui qualche errore di troppo e la solidità della Tigliolese, non lasciavano più spazio alle velleità di Beatrice Zeni e compagne, che cedevano cinque giochi consecutivi e il Trofeo, il terzo consecutivo, alla formazione del Presidente Fabio Forno. Il team astigiano dopo il ko di un anno fa nella finale scudetto contro il Mrezzolombardo ha inanellato una serie di successi impressionante: Coppa Italia 2021, Supercoppa 2021, Coppa Europa 2022, Scudetto 2022 e Coppa Italia 2022. La stagione femminile si concluderà i prossimi 3 e 4 settembre a Guidizzolo, in provincia di Mantova con la disputa della Supercoppa di serie A e B, con ancora scontri Tigliolese-Ceresara e Faedo-Tuenno, assolute protagoniste di questa annata sportiva.
Al termine degli incontri le premiazioni alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti, del Segretario Generale Maurizio Pecora, del consigliere federale Gianni Maccario, del Presidente della Commissione Tecnica federale Roberto Caranzano, del Presidente del Comitato provinciale di Trento Franco Panizza e del Presidente della società organizzatrice Giulio Natella.

In serata l’epilogo della nove giorni di gare con la finalissima maschile tra Arcene e Solferino, squadre che assieme a Sommacampagna e Castellaro, ko in semifinale, si stanno giocando lo scudetto, in un campionato appassionante che vede le quattro formazioni racchiuse in un solo punto a quattro giornate dal termine. Le previsioni della vigilia prospettavano una match equilibrato, ma così non è stato, grazie ad una grandissima prestazione in ogni reparto dei bergamaschi che, fin dall’avvio, si sono imposti con continuità e solidità. Monologo orobico nel primo set, chiusosi in poco più di un’ora con un netto 6-1. Brillante l’avvio della compagine di Alessandro Locatelli anche nel secondo con cambio di campo sul 3-1. Tentativo di reazione dei mantovani che riuscivano ad agguantare gli avversari sul 3 pari. Era però un fuoco di paglia, troppa la concretezza dell’Arcene e di contro l’imprecisione del Solferino: i bergamaschi conquistavano gli ultimi tre giochi e la certezza di iscrivere il proprio nome per la prima volta nell’Albo d’Oro della Coppa Italia e si candidano ad essere, visto anche il calendario del campionato, la favorita per la conquista dello scudetto numero 109. Al di là del risultato è stata comunque una bella gara, caratterizzata da ottimi scambi, grandi recuperi e pregevoli conclusioni che hanno esaltato l’essenza del nostro sport e strappato gli applausi del numeroso pubblico presente sullo Sferisterio Trentino. Al termine dell’incontro le premiazioni alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti, del vicepresidente federale Andrea Fiorini, del Segretario Generale Maurizio Pecora, che ha curato in ogni dettaglio l’organizzazione dell’evento, del Presidente del Noarna Giulio Natella, del Presidente del Comitato provinciale di Bergamo Gerry Testa e dell’Assessore allo Sport del Comune di Nogaredo Cristina Candioli. Da parte di tutti gli intervenuti un plauso a tutti i protagonisti delle gare, agli arbitri che hanno garantito il regolare svolgimento delle partite, a tutti i volontari della società Noarna che hanno consentito di mettere in piedi una cosi importante manifestazione, a Giuseppe Baldini che permette a tutti di poter seguire online la diretta degli incontri, e agli sponsor, istituzionali e non, senza l’aiuto dei quali sarebbe impensabile dar luogo ad eventi di così alto livello. Una menzione la meritano anche le nuove palline sperimentali prodotte dalla ditta Gommalivre, fortemente volute dalla Federazione, a detta di tutti gli addetti ai lavori, tecnici e atleti, davvero performanti.

Nell’Albo d’Oro  maschile per la serie A guida il Castelferro con undici Trofei conquistati (dal 1987 al 1992, 1994, 1996, 1997, 1999, 2000), seguito dal Callianetto con dieci (dal 2003 al 2009 e dal 2011 al 2013), dal Castellaro con cinque (1998, 2014, 2016, 2019 e 2021), dal Bussolengo (1980, dal 1984 al 1986) con quattro, dal Cavaion con tre (2015 come Cavaion Monte – 2017 e 2018 come Cavaion), dal Bonate Sotto (1993), Tuenno (1995), San Paolo d’Argon (2001), Bardolino (2002), Mezzolombardo (2010) e Arcene (2022) con una. Tre edizioni sono state disputate per Rappresentative Regionali, due vittorie per il Veneto (1982 e 1983), una per Mantova (1981).

In serie B tre Trofei per il Castiglione (2010, 2012 e 2022), uno per Chiusano (2006), Callianetto (2007), Sacca (2008), Malavicina (2009), Castellaro (2011), Sabbionara (2013), Cinaglio (2014), Ciserano (2015),  Mezzolombardo (2016), Ceresara (2017), Bonate Sopra (2018), Castelli Calepio (2019) e Fontigo (2021).

In serie C prima edizione alla veronese Salvi.

Nel femminile in serie A guida l’Alegra Settime con sei vittorie (2012, 2013, 2014, 2015, 2016 e 2017), seguita dal Callianetto con quattro (2005, 2006, 2007 e 2008), dalla Tigliolese (2019, 2021 e 2022) con tre, due per il Rilate Verde Chiusano (2002 e 2003), uno a testa per Sabbionara Trentino Team (2011), Aldeno (2001), San Paolo d’Argon (2010), Chiusano/Callianetto (2004), Settime/Callianetto (2009) e Dossena (2018).

In serie B tre sono i successi per il Ceresara (2016, 2017 e 2019), due per il Palazzolo (2009 e 2012) e per la Pieese (2011 e 2013), uno a testa per Cameranese (2010), Dossena (2014), Monalese (2015), Cavrianese (2018), Tuenno (2021) e Faedo (2022).

Risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriam, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi 0-2 (2-6, 3-6) (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino 1-2 (2-6, 6-3, 5-8) (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta 2-0 (6-0, 6-1) (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene 1-2 (6-3, 5-6, 5-8) (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo 1-2 (6-2,4-6,7-9) (Arbitri: Filippi, Marangon, Carletti, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio 2-0 (6-4, 6-3) (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE – Tigliolese-Ceresara 2-0 (6-5, 6-3) (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE – Solferino-Arcene 0-2 (1-6, 3-6) (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

 

Di seguito le foto delle squadre affrontatesi nelle fasi finali di Serie A e B Maschile e Femminile e C Maschile:

 

ASDT Salvi Tamburello

Salvi - 1^ class Serie C Maschile

Medole 2class Serie.C MMedole - 2^ class Serie C Maschile

Faedo B femm 1

Faedo - 1^ class Serie B Femminile

C.R.Tuenno B femm

C.R.Tuenno - 2^ class Serie B Femminile

Castiglione B masch

Castiglione - 1^ class Serie B Maschile

C.Calepio B masch

Castelli Calepio - 2^ class Serie B Maschile

Tigliolese 1class A F

Tigliolese - 1^ class Serie A Femminile

Ceresara 2class A F

Ceresara - 2^ class Serie A Femminile

Arcene 1class A M

Arcene - 1^ class Serie A Maschile

Solferino 2class A M

Solferino - 2^ class Serie A Maschile

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Mon, 15 Aug 2022 08:29:02 +0200
Coppa Italia OPEN, Gli esiti della giornata conclusiva http://www.federtamburello.it/news/news-open/4011-coppa-italia-open,-gli-esiti-della-giornata-conclusiva.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4011-coppa-italia-open,-gli-esiti-della-giornata-conclusiva.html

Articolo di Franco Longo - Foto FIPT

Coppa Italia, assegnati gli ultimi trofei, festeggiano Tigliolese nel femminile e Arcene nel maschile. Chiara Zimolo e compagne bissano il successo del 2021, i bergamaschi inseriscono per la prima volta il loro nome nell'albo d'oro della manifestazione, succedendo al Castellaro.

La Coppa Italia ha emesso gli ultimi due verdetti, quelli relativi alla A femminile, successo della Tigliolese che porta a tre i titoli conquistati in questa stagione dalle astigiane, il tutto in attesa della Supercoppa e Arcene nel maschile, prima affermazione per il team orobico.

Come di consueto nel pomeriggio in campo il femminile. A contendersi la Coppa Italia 2022 la mantovana Ceresara e l'astigiana Tigliolese detentrice del trofeo, vinto dodici mesi fa sempre a Noarna contro il Mezzolombardo. Al termine di una gara molto combattuta le astigiane si sono imposte 6-5, 6-3 conquistando il loro terzo trofeo stagionale. Il Ceresara ha perso disputando una prestazione davvero positiva. Le squadre si presentavano alla finale con delle variazioni rispetto alla formazione base. Nel Ceresara, in panchina Chiara Zeni, mentre le piemontesi partivano con Antonella Negro in panchina, rimpiazzata da Federica Tabbia. Rispetto alla semifinale a fondocampo rientrava Chiara Zimolo. Il primo quaranta pari era della Tigliolese che si portava sul 2-0. Splendida nella circostanza la chiusura di Federica Tabbia. Le campionesse d'Italia controllavano la gara fino al 4-2, poi il Ceresara cresceva e metteva in grande difficoltà le atlete piemontesi andando avanti sul 5-4 (40-30). La Tigliolese oltre ad essere una grande squadra non si abbatte mai e cosi riusciva a tornare in parità e a vincere il primo set contro un avversario che l'ha saputa mettere in grande difficoltà. Raramente Cecilia Dellavalle e compagne hanno sofferto cosi tanto in questa stagione. Al rientro in campo, dopo la pausa fra i due set, le mantovane si portavano subito in vantaggio. Fra le astigiane entrava Antonella Negro e usciva Federica Tabbia. Il Ceresara sembrava in grado di mettere ko le rivali andando avanti 3-1. La Tigliolese vincendo un quaranta pari accorciava lo svantaggio sul 3-2 e in seguito non lasciava più nulla alle rivali, sconfitte subendo un parziale di 4-0. Nel secondo set sul punteggio di 3-2 per il Ceresara nel team virgiliano usciva Viola Gallina ed entrava Chiara Zeni. In seguito usciva Elisa Bacchi, rimpiazzata da Aurora Perina. Nel finale nuovamente in campo Elisa Bacchi al posto di Giulia Sperotto. In sintesi il direttore tecnico del Ceresara Renato Zeni le provava tutte per cambiare l'inerzia della gara, ma non c'era nulla da fare e cosi la sua squadra dopo una prestazione superlativa, doveva arrendersi ancora una volta alle rivali come già accaduto nella finale scudetto dello scorso luglio sul campo di Cinaglio (Asti). In casa Tigliolese, compleanno speciale per la giovane fondocampista Ludovica Stella (18 anni), una delle giovani più promettenti del tamburello femminile italiano. In serata, a chiusura della manifestazione la finale di A maschile Solferino – Arcene. Dopo un avvio di gara che ha visto le due squadre palleggiare, Enrico Bertagna e compagni hanno decisamente preso in mano le redini del gioco, come testimoniano i parziali del primo set: 1-1, 3-1, 5-1. Il direttore tecnico dei mantovani toglieva Tommaso Merighi e inseriva Manuel Botturi. Il Solferino non riusciva a trovare un gioco efficace e cosi il primo set si concludeva con un netto 6-1 in favore dei bergamaschi, molto più preciso rispetto al Solferino in grande difficoltà. Nella seconda frazione di gara i campioni d'Europa partivano meglio, pià decisi andando avanti fino al 3-1, ma contro un avversario cosi organizzato e voglioso di vincere, c'era ben poco da fare. Enrico Bertagna e compagni tornavano in parità sul 3-3. Nel finale c'era solo l'Arcene che con un parziale di 3-0 chiudeva a suo favore anche il secondo set riportando la Coppa Italia di serie A in provincia di Bergamo. Dopo la finale persa nella scorsa stagione contro il Castellaro, gli orobici si sono rifatti con una prestazione di collettivo impeccabile e per la prima volta nella loro storia hanno conquistato la Coppa Italia di serie A maschile. Per la direttrice tecnica dell' Arcene Stefania Mogliotti, un altro trionfo in Coppa Italia, dopo quelli ottenuti con Callianetto, Cavaion e Castellaro. L'Arcene in Coppa Italia si conferma bestia nera del Solferino. L'anno scorso lo eliminò in semifinale.

Risultati

A femminile

Ceresara – Tigliolese 5-6, 3-6

A maschile

Solferino – Arcene 1-6, 3-6

Di seguito le foto delle squadre affrontatesi nelle fasi finali di Serie A Maschile e Femminile:

Tigliolese 1class A F

Tigliolese - 1^ class Serie A Femminile

Ceresara 2class A F

Ceresara - 2^ class Serie A Femminile

Arcene 1class A M

Arcene - 1^ class Serie A Maschile

Solferino 2class A M

Solferino - 2^ class Serie A Maschile

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Mon, 15 Aug 2022 08:29:02 +0200
Coppa Italia Open Serie B: Trofei al Faedo (Femm) e Castiglione (Masch) http://www.federtamburello.it/news/news-open/4010-coppa-italia-open-serie-b-trofei-al-faedo-femm-e-castiglione-masch.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4010-coppa-italia-open-serie-b-trofei-al-faedo-femm-e-castiglione-masch.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto FIPT

Serie A: Oggi Gran Finale con Tigliolese-Ceresara (femminile) e Solferino-Arcene (maschile)

In corso di svolgimento a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Sabato dedicato alle finali di serie B con nel pomeriggio il derby tutto Trentino tra Faedo e Tuenno, formazioni già di fronte il 24 luglio scorso a Cinaglio nella finale per il titolo italiano che sorrise alle prime, vittoriose in rimonta al tiè break. Identico copione anche in Coppa Italia, con un primo set dominato 6-2 dal Tuenno e un secondo, più equilibrato, che vedeva il Faedo avere la meglio per 6-4. Anche in questa occasione serviva il tiè break per decretare la squadra vincitrice e, in un susseguirsi di emozioni, era ancora il Faedo ad operare lo scatto decisivo dopo il cambio campo del 6 pari, ancora un quindici ciascuna, 7 pari, e poi due punti consecutivi che gli garantivano di iscrivere per la prima volta il proprio nome nell’Albo d’Oro della manifestazione, bissando il trionfo della finale scudetto. Non finisce qua la sfida tra le due squadre che si troveranno di nuovo di fronte nella Supercoppa, in programma il prossimo 3 settembre a Guidizzolo. Al termine dell’incontro le premiazioni, alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti, del Segretario Generale Maurizio Pecora, del Consigliere federale Benhur Tondini, del Presidente del Comitato provinciale di Trento Franco Panizza, del Presidente della Società organizzatrice Giulio Natella e dell’Assessore allo Sport del Comune di Nogaredo Cristina Candioli.

In serata finalissima maschile con derby lombardo tra Castiglione, team che sta dominando il campionato cadetto, e Castelli Calepio. Avvio di primo parziale tutto di marca mantovana che arrivava fino al 5-1, prima di subire il tentativo di rientro degli orobici, bravi ad avvicinarsi fino al 5-4, ma il margine troppo ampio consentiva al quintetto del Presidente Mario Margoni di chiudere 6-4. Equilibrio in avvio di secondo set fino al 3 pari, poi usciva la maggior precisione e compattezza del Castiglione che, conquistando tre giochi consecutivi, si aggiudicava la XVI edizione della Coppa Italia, la terza della sua storia dopo quelle del 2010 e 2012. Al termine degli incontri le premiazioni alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti, del vicepresidente Andrea Fiorini, del Segretario Generale Maurizio Pecora, del Presidente del Comitato Regionale Lombardia Enzo Cartapati e del Presidente del Noarna Giulio Natella.

Un plauso per tutti i protagonisti delle gare, per gli arbitri che hanno garantito il regolare svolgimento delle gare, per tutti i volontari della società che consentono di mettere in piedi una cosi importante manifestazione. Una menzione la meritano anche le nuove palline sperimentali prodotte dalla ditta Gommalivre, a detta di tutti gli addetti ai lavori, tecnici e atleti, davvero performanti.

Oggi si chiude la nove giorni di gare con la massima serie che vedrà nel pomeriggio la finalissima femminile tra le campionesse d’Italia e d’Europa della Tigliolese e il Ceresara, nella rivincita della finale scudetto di Cinaglio che vide la netta vittoria del team astigiano. Favori del pronostico per la formazione piemontese, con le mantovane che faranno di tutto per spezzare il dominio della Tigliolese che, dopo aver ceduto un anno fa il campionato al Mezzolombardo, ha inanellato una serie di trionfi: Coppa Italia 2021, Supercoppa 2021, Coppa Europa 2022 e Scudetto 2022. Le due squadre si affronteranno ancora una volta il 4 settembre a Guidizzolo per l’assegnazione della Supercoppa.

In serata gran finale con Solferino-Arcene, squadre che si sono guadagnate la finale al termine di due avvincenti incontri,, rispettivamente contro Castellaro e Sommacampagna, chiusesi entrambi al tiè break. Vista anche la situazione di classifica in campionato che vede le squadre appaiate al secondo posto ad una sola lunghezza proprio dalle sconfitte in semifinale, logico prevedere una partita combattuta e aperta a qualsiasi risultato, con due team che si daranno battaglia per conquistare la prima Coppa Italia della loro storia. Nell’unico precedente stagionale fu l’Arcene a spuntarla al tiè break, ma si sa che le gare secche, soprattutto le finali, fanno storia a sé.

Banner loghi x articoli e sito CI open

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriam, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi 0-2 (2-6, 3-6) (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino 1-2 (2-6, 6-3, 5-8) (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta 2-0 (6-0, 6-1) (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene 1-2 (6-3, 5-6, 5-8) (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo 1-2 (6-2,4-6,7-9) (Arbitri: Filippi, Marangon, Carletti, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio 2-0 (6-4, 6-3) (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE – Tigliolese-Ceresara (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE – Solferino-Arcene (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Sun, 14 Aug 2022 08:55:27 +0200
Coppa Italia - Così le finali di Serie B http://www.federtamburello.it/news/news-open/4009-coppa-italia-cos%C3%AC-le-finali-di-serie-b.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4009-coppa-italia-cos%C3%AC-le-finali-di-serie-b.html

Articolo di Franco Longo - Foto FIPT

Coppa Italia finali serie B: trionfano Faedo nel femminile e Castiglione nel maschile. Secondo posto per Tuenno e Castelli Calepio

La Coppa Italia nella giornata di sabato ha emesso altri due verdetti. Dopo il successo del Salvi in serie C, il Faedo ha fatto sua la finale di B femminile superando nel derby trentino il Tuenno al tie break, mentre la B maschile ha visto il successo della mantovana Castiglione nel derby lombardo contro il Castelli Calepio.

Nel pomeriggio nella finale di B femminile, il Faedo ha conquistato la Coppa Italia battendo nel derby trentino il Tuenno. La cosa si era già verificata a Cinaglio (Asti) nella finale scudetto con lo stesso andamento di gara. Tuenno vittorioso nel primo set, sconfitto in seguito nella seconda frazione di gara e al tie break. La Coppa Italia resta in Trentino, anche se al Tuenno non riesce la seconda vittoria consecutiva, dopo quella della scorsa stagione contro il Ceresara. Buono l'avvio di gara del Tuenno che vinceva i primi due giochi sul quaranta pari con quindici decisivi prima di Paola Daldoss e poi di Veronica Lorenzoni. Il Faedo accusava il colpo e diventava falloso soprattutto a fondocampo. Il Tuenno allungava sul 3-0. Marco Weber, direttore tecnico del Faedo correva ai ripari togliendo Alice Fontana e inserendo Arianna Calliari. Le atlete di Virna Pilati andavano avanti trascinate da una Paola Daldoss, strepitosa. Il primo set si chiudeva con un netto 6-1 in favore delle tuennesi. Nel secondo, il Faedo tornava in campo molto più grintoso. La gara restava in equilibrio. Si arrivava al 4-4, poi Laura Lorenzoni e compagne si aggiudicavano gli ultimi due giochi vincendo il secondo set e ripetendosi al tie break, concluso con il punteggio di 9-7.

In serata la finale di B maschile con il derby lombardo Castiglione – Castelli Calepio, vinto dal Castiglione 6-4, 6-3.Avvio di gara favorevole al Castiglione avanti al quinto gioco 3-1, allungo sul 5-1. La gara che sembrava in pieno controllo per Andrea Belluardo e compagni cambiava completamente. Gli orobici crescevano i mantovani non riuscivano a chiudere il set subendo la rimonta fino al 5-4. Alla fine il Castiglione chiudeva il set con una vittoria molto sofferta, soprattutto per come si era messa la gara nelle battute iniziali.

Nel secondo set si vedeva subito un quaranta pari vinto dal Castiglione con un quindici in chiusura del terzino Samuele Carpignano per il primo gioco dei virgiliani. Il Castiglione si dimostrava superiore e alla fine si aggiudicava anche il secondo set: 6-3 e di conseguenza la Coppa Italia 2022, terza affermazione per la società mantovana dopo i successi del 2010 e 2012. Il Castelli Calepio non riesce a bissare il successo ottenuto nel 2019. Al termine degli incontri le premiazioni con gli interventi del segretario della Federazione Maurizio Pecora, del presidente Edoardo Facchetti e di Enzo Cartapati, presidente regionale Fipt Lombardia. La manifestazione viene raccontata e commentata dal quotidiano di Trento l'Adige.

Coppa Italia Serie B femminile

Faedo – Tuenno 1-6, 6-4 (tb 9-7)

Coppa Italia Serie B maschile

Castiglione – Castelli Calepio 6-4, 6-3.

Alcune foto delle premiazioni di ieri:

C.R.Tuenno B femm

 

Faedo B femm

 

Faedo B femm 1

 

C.Calepio B masch

 

Castiglione B masch

 

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Sun, 14 Aug 2022 08:03:58 +0200
Coppa Italia OPEN - dalle partite di ieri, Tigliolese e Arcene in finale http://www.federtamburello.it/news/news-open/4007-coppa-italia-open-dalle-partite-di-ieri,-tigliolese-e-arcene-in-finale.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4007-coppa-italia-open-dalle-partite-di-ieri,-tigliolese-e-arcene-in-finale.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto FIPT

Serie A: Tutto facile per la Tigliolese sul Cereta (femminile), Arcene in rimonta sul Sommacampagna (maschile)

Serie B: Oggi Le Finali Faedo-Tuenno (Femminile) E Castiglione-Castelli Calepio (Maschile)

Domani chiude la Serie A con Tigliolese-Ceresara (femminile) e Solferino-Arcene (maschile)

Si sono aperte nel pomeriggio di sabato a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Dopo le gare di giovedì che avevano visto Ceresara e Solferino guadagnarsi la finalissima superando rispettivamente Segno e i detentori del trofeo del Castellaro, seconde semifinali ieri per la massima serie con nel pomeriggio il femminile e l’agevole successo delle campionesse d’Italia e d’Europa in carica della Tigliolese che hanno avuto vita facile contro la mantovana Cereta. Ora per le astigiane nuova sfida al Ceresara come nella finale scudetto di 20 giorni fa che le aveva viste uscire vincitrici dallo sferisterio di Cinaglio.

Tutt’altra storia in serata con la seconda semifinale maschile che vedeva di fronte Arcene e Sommacampagna  formazioni che assieme a Castellaro e Solferino si stanno giocando, racchiuse in un solo punto, lo scudetto numero 109. Sono servite quattro ore per decretare la seconda squadra finalista, al termine di un match emozionante e giocato punto a punto che alla fine ha visto prevalere, come nell’ultimo turno di campionato, i bergamaschi. Avvio di primo set di marca orobica, ma i veronesi crescevano e impattavano prima sul 2 pari e poi sul 3 pari, prima di scappare via e aggiudicarsi il parziale per 6-3 dopo ben 5 quaranta pari disputati. Equilibrio nel secondo con le due compagini a viaggiare appaiate:  Sommacampagna avanti 3-2, 4-3, 5-4 ma Arcene sempre pronto a rispondere. Si arrivava al 5 pari e il colpo di reni del team di Locatelli gli consentiva di guadagnare il tie break. Sulle ali dell’entusiasmo avvio irresistibile dell’Arcene che, grazie anche ad alcuni quindici di pregevole fattura, si portava sul 5-0, veemente la risposta del Sommacampagna che agguantava gli avversari sul 5 pari, ma poi tre errori consecutivi consegnavano alla società del presidente Corrado Gatti di raggiungere la seconda finale consecutivi e l’opportunità di giocarsi il prestigioso trofeo contro il Solferino. Per entrambe l’opportunità di aggiungersi per la prima volta nell’Albo d’Oro della manifestazione.

Oggi in programma le finalissime di serie B. Nel pomeriggio la femminile tra Tuenno e Faedo, protagoniste assolute della stagione e già di fronte nella finale per il titolo italiano il 24 luglio scorso a Cinaglio, quando si imposero in rimonta al tie break le seconde. Per il Tuenno sarà quindi l’occasione per provare a vendicare la sconfitta patita e a confermare il proprio nome nell’Albo d’Oro dopo la vittoria dello scorso anno. Per il Faedo invece l’opportunità di aggiungere un altro trofeo in bacheca. Partita aperta quindi e spettacolo assicurato tra due squadre solide e complete in ogni reparto e che si sono già guadagnate il pass per la Supercoppa in programma a Guidizzolo la sera del 3 settembre.

In notturna la maschile con lo scontro Castiglione-Castelli Calepio. Nell’unico confronto tra le due in campionato ebbero la meglio i mantovani che si presentano all’appuntamento da favoriti, forti anche della solida prima posizione in campionato che li vede ormai vicini alla promozione in serie A. Ma non sarà facile, i bergamaschi possono contare su ottime individualità e proveranno a ripetere l’impresa del 2019 quando, certamente non con i favori del pronostico, riuscirono a conquistare sul campo di Cavriana la prestigiosa Coppa.

Domenica l’epilogo con nel pomeriggio la sfida Tigliolese-Ceresara per la Serie A femminile e in serata a chiudere la manifestazione la serie A maschile con Solferino-Arcene..

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriam, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi 0-2 (2-6, 3-6) (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino 1-2 (2-6, 6-3, 5-8) (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta 2-0 (6-0, 6-1) (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene 1-2 (6-3, 5-6, 5-8) (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo (Arbitri: Filippi, Marangon, Carletti, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE – Tigliolese-Ceresara (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE – Solferino-Sommacampagna (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Sat, 13 Aug 2022 08:35:09 +0200
Coppa Italia le gare di venerdì 12 agosto http://www.federtamburello.it/news/news-open/4008-coppa-italia-le-gare-di-venerd%C3%AC-12-agosto.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4008-coppa-italia-le-gare-di-venerd%C3%AC-12-agosto.html

Articolo di Franco Longo - Foto dal web

A femminile e maschile Tigliolese e Arcene conquistano la finale, astigiane domenica opposte al Ceresara, orobici al Solferino nel derby lombardo tie break ancora decisivo nella A maschile. Nel fine settimana le finali, sabato la B maschile e femminile, domenica la A.

Sarà la Tigliolese a sfidare domenica nella finale di Coppa Italia di A femminile il Ceresara. Le astigiane hanno replicato alle mantovane, superando come da pronostico della vigilia il Cereta. Da una parte si è vista la classe e l'esperienza di giocatrici esperte come Antonella Negro, Cecilia Dellavalle e dall'altra la voglia di crescere di giovani di grande qualità come Alessia Grazioli e Martina Camanini , atlete ancora non esperte ma di grandi prospettive L'annata delle giovani mantovane di Adolfo Negri resta ampiamente positiva. Aver conquistato la Coppa Italia, eliminando compagini più esperte come San Paolo D'Argon e Cavrianese è stato un ottimo traguardo. Le astigiane, prive di Chiara Zimolo, ben sostituita da Federica Tabbia hanno centrato cosi un'altra finale di questa stagione ampiamente positiva, dove hanno conquistato la Coppa Europa e il titolo di campione d'Italia. Nel primo set le campionesse d'Italia si sono imposte 6-0, anche se il risultato non deve trarre in inganno. Debora Parolini e compagne hanno raggiunto per ben tre volte il quaranta pari. Le virgiliane devono recitare il “mea culpa” perchè erano sempre avanti nel punteggio, ma non sono mai state in grado di chiudere il gioco a proprio favore, errori di inesperienza che contro le grandi squadre si pagano a caro prezzo. Al primo cambio campo Tigliolese avanti 2-0. Seguivano tre quaranta pari consecutivi, vinti dalle piemontesi che facevano anche il sesto gioco infliggendo alle rivali un ko molto pesante. Nel Cereta entrava Alice Cimarosti e usciva Martina Camanini, mentre Annalisa Emiliani passava in posizione centrale. Il secondo set vedeva le squadre in parità al primo cambio campo: 1-1, poi monologo Tigliolese che si aggiudicava anche il secondo set lasciando un solo gioco alle rivali. Nel finale nella Tigliolese fuori Antonella Negro, rimpiazzata da Elena Pescarmona. Convincente la prova in casa Tigliolese della giovane terzina Elisabetta Arisio.

In serata la seconda semifinale di serie A maschile Sommacampagna – Arcene. Primo gioco risolto sul 40 pari vinto da Enrico Bertagna e compagni che si portavano in vantaggio sul punteggio di 1-0. Gioco successivo vinto ancora dall'Arcene ed era 2-0. Seguiva il secondo quaranta pari dell'incontro vinto dal Sommacampagna che riduceva lo svantaggio. Si tornava in parità: 2-2. La gara restava in equilibrio fino al 3-3 poi il Sommacampagna con un parziale di 3-0 faceva suo il primo set di gara. Secondo set combattuto fino alla fine con l'Arcene che otteneva una vittoria con il minimo scarto: 6-5. Si andava così al tie break, il secondo della manifestazione, ancora una volta decisivo nella serie A maschile a conferma di quanto sia equilibrato il campionato in vetta. Come l'anno scorso gli orobici raggiungono la finale, il Sommacampagna ancora una volta si deve arrendere all' over time e cosi vede sfumare anche quest'anno la possibilità di andare in finale. Grande soddisfazione in casa Arcene, dove si spera ovviamente in un epilogo diverso rispetto alla finale del 2021, quando la compagine di Stefania Mogliotti fu sconfitta dal Castellaro.

Risultati venerdì 12 agosto

Seconda semifinale A femminile: Tigliolese – Cereta 6-0, 6-1

Sommacampagna - Arcene 6-3, 5-6 (tb 5-8)

Programma di sabato 13 agosto

Finale serie B femminile ore 16:30

Tuenno – Faedo

Arbitro: Filippi (Marangon, Frasnelli). Quarto arbitro: Formolo

Finale serie B maschile

Castiglione – Castelli Calepio ore 21

Arbitro: Rizzi (Bianchi, Matteo Sogliani). Quarto arbitro: Bonini

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Sat, 13 Aug 2022 05:41:38 +0200
Coppa Italia OPEN Serie A: Ceresara piega Segno (femminile), Solferino mette ancora KO Castellaro (maschile) http://www.federtamburello.it/news/news-open/4005-coppa-italia-open-serie-a-ceresara-piega-segno-femminile-,-solferino-mette-ancora-ko-castellaro-maschile.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4005-coppa-italia-open-serie-a-ceresara-piega-segno-femminile-,-solferino-mette-ancora-ko-castellaro-maschile.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto di Morena Merighi

Oggi ancora la Serie A: Nel pomeriggio Tigliolese-Cereta (Femminile); in serata Arcene-Sommacampagna (Maschile)

Serie B: domani le Finali Faedo-Tuenno (Femminile) e Castiglione-Castelli Calepio (Maschile)

Si sono aperte nel pomeriggio di sabato a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Dopo la prima finalissima che ha visto la veronese Salvi conquistare la prima edizione della Coppa Italia di Serie C ai danni del Medole, ieri esordio della massima serie con, nel pomeriggio, la prima semifinale femminile con lo scontro Ceresara-Segno, rispettivamente seconda e terza del campionato. È stata una partita combattuta con la formazione mantovana ad imporsi, dopo un avvio equilibrato,  per 6-3 nel primo set. Sugli stessi binari anche il secondo con le trentine in grado di tenere il naso avanti fino al 4-3, prima di pagare la stanchezza e cedere al rush finale del Ceresara che, conquistando tre giochi consecutivi, portava a casa il pass per la finalissima di domenica.

In serata è stata la volta della serie A maschile con la semifinale derby Castellaro-Solferino, team che assieme a Sommacampagna e Arcene, in campo questa  sera, si stanno giocando in un campionato bellissimo lo scudetto numero 109: le quattro squadre sono infatti racchiuse in un solo punto a quattro gare dal termine. È stata una partita dai due volti con il Solferino a dominare il primo set, contro un Castellaro troppo falloso e mai in grado di impensierire gli avversari. Avvio di secondo set, sotto una pioggia via via più fitta, equilibrato, con il Solferino, avanti fino al 3-2, che pagava a caro prezzo alcune imprecisioni nelle conclusioni e i campioni d’Italia in carica, saliti di livello, approfittavano della situazione e con un parziale di 4 giochi consecutivi portavano il match al tiè break. La pioggia si faceva sempre più pesante rendendo il gioco più difficile e il Solferino riusciva ad avere una partenza razzo che lo portava fino al 5-0, rimonta del Castellaro che tornava in partita sul 5-4, ma il team del presidente Mario Spazzini non mollava e otteneva la qualificazione alla finalissima chiudendo per 8-5, confermandosi bestia nera della compagine diretta da Luca Baldini, ko in tutti e tre i confronti diretti di questo 2022.

Oggi pomeriggio ancora la massima serie femminile con la gara tra le campionesse d’Italia e d’Europa 2022 della Tigliolese, che puntano al terzo centro consecutivo nella manifestazione dopo la vittoria del 2019 contro il Dossena a Guidizzolo e quella dello scorso anno contro il Mezzolombardo a Noarna, e la mantovana Cereta, che ha ottenuto il passaggio alla semifinale grazie al successo ottenuto nello spareggio contro la Cavrianese.

Astigiane logiche favorite quindi, con le virgiliane che faranno il loro per ben figurare.

In serata seconda semifinale di A maschile e ancora si preannuncia una grande sfida tra Sommacampagna e Arcene, compagini di fronte proprio nell’ultimo turno di campionato disputato, con affermazione degli orobici che hanno così accorciato in graduatoria, permettendo anche a Castellaro e Solferino rispettivamente di raggiungere e avvicinare a un punto la vetta. Anche in questo caso match dal pronostico aperto, tra due formazioni in lotta per i massimi traguardi stagionale e da una parte i veronesi, probabilmente ancora scottati dal rocambolesco ko nella semifinale di un anno fa con il Castellaro dove hanno ceduto al tie break dopo essere stati avanti per 7 a 3, decisi a conquistarsi la possibilità di giocarsi il Trofeo e dall’altra i bergamaschi, che vorranno migliorare la finale del 2021.

Domani in programma le finalissime di serie B. Nel pomeriggio la femminile tra Tuenno e Faedo, protagoniste assolute della stagione e già di fronte nella finale per il titolo italiano il 24 luglio scorso a Cinaglio, quando si imposero in rimonta al tie break le seconde. Per il Tuenno sarà quindi l’occasione per provare a vendicare la sconfitta patita e a confermare il proprio nome nell’Albo d’Oro dopo la vittoria dello scorso anno. Per il Faedo invece l’opportunità di aggiungere un altro trofeo in bacheca. Partita aperta quindi e spettacolo assicurato tra due squadre solide e complete in ogni reparto e che si sono già guadagnate il pass per la Supercoppa in programma a Guidizzolo la sera del 3 settembre.

In notturna la maschile con lo scontro Castiglione-Castelli Calepio. Nell’unico confronto tra le due in campionato ebbero la meglio i mantovani che si presentano all’appuntamento da favoriti, forti anche della solida prima posizione in campionato che li vede ormai vicini alla promozione in serie A. Ma non sarà facile, i bergamaschi possono contare su ottime individualità e proveranno a ripetere l’impresa del 2019 quando, certamente non con i favori del pronostico, riuscirono a conquistare sul campo di Cavriana la prestigiosa Coppa.

Domenica l’epilogo con nel pomeriggio la Serie A femminile e in serata a chiudere la manifestazione la serie A maschile.

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriam, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi 0-2 (2-6, 3-6) (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino 1-2 (2-6, 6-3, 5-8) (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo (Arbitri: Filippi, Marangon, Carletti, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Fri, 12 Aug 2022 14:53:58 +0200
Coppa Italia OPEN - al via le semifinali di serie A http://www.federtamburello.it/news/news-open/4006-coppa-italia-open-al-via-le-semifinali-di-serie-a.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4006-coppa-italia-open-al-via-le-semifinali-di-serie-a.html

 Articolo di Franco Longo - Foto di Morena Merighi

Coppa Italia in campo la serie A con le prime semifinali, avanzano Ceresara nel femminile e Solferino nel maschile, nel derby mantovano il primo tie break della manifestazione.

Nella giornata di giovedì 11 agosto la Coppa Italia di Noarna ha visto scendere in campo le squadre di serie A maschile e femminile con la disputa della prima semifinale. Nel pomeriggio nella prima sfida di A femminile al Segno non è riuscita la grande impresa di eliminare le vice campionesse d'Italia del Ceresara. Saranno pertanto Chiara Zeni e compagne domenica a giocare la finale. Le mantovane si sono imposte 6-3, 6-4. La squadra trentina esce dalla manifestazione a testa alta. Le trentine partono con molta imprecisione e così le mantovane si portano avanti al primo cambio campo 2-0. La gara non è piacevole. Si vedono tanti errori da ambo le parti. Le trentine si avvicinano nel punteggio 4-3. Il Ceresara allunga sul 5-3 e vincendo in seguito il primo quaranta pari dell'incontro chiude il set a suo favore. Nella seconda frazione nel Segno esce Alessia Gelmini, rimpiazzata da Sara Tonini, subito in partita e autrice di due quindici che consentono al Segno di portarsi in parità: 1-1. Sofia Magnani e compagne vanno avanti 2-1, ma perdono un quaranta pari con un quindici in chiusura della terzina mantovana Elisa Bacchi ed è 2-2. Nel Ceresara escono Giulia Sperotto e Noemi Sogliani, rimpiazzate da Aurora Perina e Viola Gallina. La gara resta in equilibrio fino al 4-4. Il Segno non riesce ad essere cinico nei momenti decisivi e cosi il Ceresara soffrendo conquista la finale di Coppa Italia.

In serata nella prima semifinale di A maschile il Solferino si impone al tie break eliminando i campioni d'Italia del Castellaro dalla manifestazione.

Ottimo Solferino nel primo set e Castellaro battuto con un netto 6-2. Manuel Beltrami e compagni dopo la parità del primo cambio campo 1-1 sono andati avanti sul 3-1. Il quarto gioco dei ragazzi di Quinto Leonardi arrivava vincendo un quaranta pari. Il Solferino faceva suo anche il gioco successivo. Il Castellaro riduceva lo svantaggio: 5-2, ma perdendo il secondo quaranta pari della gara non riusciva a rientrare in partita. Nella seconda frazione di gioco i ragazzi di Luca Baldini tornavano in campo rigenerati e più convinti, andando due volte in vantaggio: 1-0, 2-1, ma il Solferino riusciva a rimontare in entrambe le occasioni. Il Solferino vinceva un altro 40 pari e andava per la prima volta avanti 3-2 nel secondo set.

Nel team di Quinto Leonardi usciva Tommaso Merighi entrava Manuel Botturi . Gara equilibrata e cambio campo sul 3-3. Nel Solferino Yohan Pierron andava in posizione centrale e Alessandro Merighi a fondocampo. Il Castellaro andava avanti vincendo per la prima volta nel corso della gara un 40 pari. Decideva il gioco un quindici di Federico Gasperetti. Il Castellaro chiudeva sul 6-3 giocando molto meglio rispetto al primo set. Si andava pertanto al tie break con il Solferino che partiva subito deciso e avanti 5-0. Manuel Festi e compagni riducevano lo svantaggio fino al 5-4, ma alla fine era il Solferino ad aggiudicarsi la gara all'overtime. (primo della manifestazione), con lo score finale di 8-5

Il tie break è decisamente diverso rispetto alla scorsa stagione per le due squadre. Il Castellaro andò in finale eliminando il Sommacampagna il Solferino fu costretto ad arrendersi all'Arcene. In quest'azione invece il Castellaro viene eliminato al tie break il Solferino raggiunge la finale.

Il Solferino dà al Castellaro un altro grande dispiacere. Dopo averlo battuto nella finale di Coppa Europa lo elimina dalla Coppa Italia. Speaker della gara il direttore sportivo del Sabbionara Maurizio Manica, foto realizzate da Morena Merighi, incontro ripreso con la telecamera da Giuseppe Baldini e trasmesso in diretta su Youtube, con la cronaca di Luigi Musso.

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Fri, 12 Aug 2022 05:59:20 +0200
Coppa Italia OPEN Serie C Maschile - Al Salvi Il Primo Trofeo, Medole KO In Finale http://www.federtamburello.it/news/news-open/4004-coppa-italia-open-serie-c-maschile-al-salvi-il-primo-trofeo,-medole-ko-in-finale.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4004-coppa-italia-open-serie-c-maschile-al-salvi-il-primo-trofeo,-medole-ko-in-finale.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto ASD Salvi Tamburello

Oggi Tocca Alla Serie A: Nel Pomeriggio Ceresara-Segno (Femminile) In Serata Castellaro-Solferino (Maschile)

Serie B: Sabato Le Finali Faedo-Tuenno (Femminile) E Castiglione-Castelli Calepio (Maschile)

Si sono aperte nel pomeriggio di sabato a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Dopo la giornata di pausa, si è tornati in campo ieri sera con la finalissima di serie C Medole-Salvi, società dal glorioso passato – quattro scudetti di serie A per i mantovani (1987-1988-1989-2012) e due per i veronesi (1967-1968) – compagini che hanno ottenuto il pass grazie ai successi di lunedì rispettivamente su Rallo e Tigliolese. La prima edizione della Coppa Italia è andata alla formazione scaligera del presidente Luciano Zerbini che ha conquistato per 6-2 il primo set e ha bissato nel secondo, con qualche sofferenza più, per 6-3, piegando così la resistenza del Medole, che ha dato battaglia, ma si è dovuto inchinare alla maggior qualità del Salvi. Al termine della gara le premiazioni alla presenza del Segretario Generale Maurizio Pecora, del vice presidente federale Andrea Fiorini, del consigliere federale Manuel Festi, del presidente della società organizzatrice Giulio Natella e del sindaco di Nogaredo Alberto Scerbo.

Oggi pomeriggio prima semifinale di serie A femminile Ceresara-Segno, con le mantovane che partono con i favori del pronostico e le trentine a provare a sovvertirlo e ad ottenere un risultato di prestigio. In serata esordio anche per la serie A maschile con la semifinale derby Castellaro-Solferino, team che assieme a Sommacampagna e Arcene, in campo venerdì sera, si stanno giocando in un campionato bellissimo lo scudetto numero 109: le quattro squadre sono infatti racchiuse in un solo punto a quattro gare dal termine. Nei due precedenti stagionali ad avere la meglio nello scontro diretto è sempre stato il Solferino che, sia in campionato al tie break che nella finale di Coppa Europa in Francia nettamente, ha sempre piegato il Castellaro. Facile quindi prevedere anche in questa occasione una partita combattuta punto a punto, con da una parte i campioni d’Italia in carica decisi a difendere il trofeo conquistato un anno fa e dall’altra i freschi campioni d’Europa che, dopo la delusione dello scorso anno nella semifinale contro l’Arcene, proveranno a guadagnarsi la finalissima, con l’obiettivo di iscrivere per la prima volta il proprio nome nell’Albo d’Oro della manifestazione.

Domani pomeriggio ancora la massima serie femminile con la gara tra le campionesse d’Italia e d’Europa 2022 della Tigliolese, che puntano al terzo centro consecutivo nella manifestazione dopo la vittoria del 2019 contro il Dossena a Guidizzolo e quella dello scorso anno contro il Mezzolombardo a Noarna, e la mantovana Cereta, che ha ottenuto il passaggio alla semifinale grazie al successo ottenuto nello spareggio contro la Cavrianese.

Astigiane logiche favorite quindi, con le virgiliane che faranno il loro per ben figurare.

In serata seconda semifinale di A maschile e ancora si preannuncia una grande sfida tra Sommacampagna e Arcene, compagini di fronte proprio nell’ultimo turno di campionato disputato, con affermazione degli orobici che hanno così accorciato in graduatoria, permettendo anche a Castellaro e Solferino rispettivamente di raggiungere e avvicinare a un punto la vetta. Anche in questo caso match dal pronostico aperto, tra due formazioni in lotta per i massimi traguardi stagionale e da una parte i veronesi, probabilmente ancora scottati dal rocambolesco ko nella semifinale di un anno fa con il Castellaro dove hanno ceduto al tie break dopo essere stati avanti per 7 a 3, decisi a conquistarsi la possibilità di giocarsi il Trofeo e dall’altra i bergamaschi, che vorranno migliorare la finale del 2021.

Sabato in programma le finalissime di serie B. Nel pomeriggio la femminile tra Tuenno e Faedo, protagoniste assolute della stagione e già di fronte nella finale per il titolo italiano il 24 luglio scorso a Cinaglio, quando si imposero in rimonta al tie break le seconde. Per il Tuenno sarà quindi l’occasione per provare a vendicare la sconfitta patita e a confermare il proprio nome nell’Albo d’Oro dopo la vittoria dello scorso anno. Per il Faedo invece l’opportunità di aggiungere un altro trofeo in bacheca. Partita aperta quindi e spettacolo assicurato tra due squadre solide e complete in ogni reparto e che si sono già guadagnate il pass per la Supercoppa in programma a Guidizzolo la sera del 3 settembre.

In notturna la maschile con lo scontro Castiglione-Castelli Calepio. Nell’unico confronto tra le due in campionato ebbero la meglio i mantovani che si presentano all’appuntamento da favoriti, forti anche della solida prima posizione in campionato che li vede ormai vicini alla promozione in serie A. Ma non sarà facile, i bergamaschi possono contare su ottime individualità e proveranno a ripetere l’impresa del 2019 quando, certamente non con i favori del pronostico, riuscirono a conquistare sul campo di Cavriana la prestigiosa Coppa.

Domenica l’epilogo con nel pomeriggio la Serie A femminile e in serata a chiudere la manifestazione la serie A maschile.

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriam, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi 0-2 (2-6, 3-6) (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo (Arbitri: Filippi, Marangon, Carletti, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Thu, 11 Aug 2022 08:00:28 +0200
Coppa Italia le gare da oggi a venerdì http://www.federtamburello.it/news/news-open/4003-coppa-italia-le-gare-da-oggi-a-venerd%C3%AC.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4003-coppa-italia-le-gare-da-oggi-a-venerd%C3%AC.html

Articolo di Franco Longo - Foto Morena Merighi

Coppa Italia di Noarna, mercoledì la prima finale, Medole e Salvi si contendono il trofeo in C, giovedì e venerdì il debutto delle squadre di A maschile e femminile, Castellaro opposto al Solferino, Sommacampagna contro l'Arcene, nel femminile la Tigliolese torna a Noarna, campo sul quale l'anno scorso ha conquistato la Coppa, nell'altra semifinale Segno – Ceresara.

Dopo un giorno di pausa, questa sera , con inizio alle ore 21, la Coppa Italia torna protagonista. Verrà assegnata la prima Coppa della stagione, quella di C maschile. A contendersela la veronese Salvi e la mantovana Medole, compagini che in semifinale hanno avuto la meglio rispettivamente contro Rallo e Tigliolese. L'incontro si preannuncia molto equilibrato. In semifinale, entrambe hanno fatto vedere giocate di pregevole fattura. I mantovani hanno vinto soffrendo contro un grintoso Rallo, più agevole la vittoria dei veronesi contro la Tigliolese, mai in partita e in grado di impensierire i rivali veronesi.

Giovedì 11 e venerdì 12 agosto l'atteso debutto della serie A. Giovedì pomeriggio alle ore 16:30, la prima semifinale di A femminile, fra Segno e Ceresara, compagini arrivate rispettivamente terze e seconde in campionato. Sulla carta dovrebbero partire con i favori del pronostico Maria Fratti e compagni, ma in gara unica, nulla è scontato. Il Segno in campionato sul suo campo è già riuscito a rallentare le vice campionesse d'Italia d'Italia, perdendo al tie break e conquistando un punto.

A concludere la giornata di giovedì alle ore 21, la prima semifinale di A maschile che vedrà in campo nel derby mantovano Castellaro -Solferino, medesima finale che ha permesso a Manuel Beltrami e compagni di conquistare lo scorso mese di luglio la Coppa Europa in Francia. Nell'occasione il Castellaro fu travolto con un netto 13-1, facile immaginare pertanto i ragazzi di Luca Baldini cercare il riscatto. Il pubblico di Noarna potrà cosi apprezzare atleti cresciuti nella società lagarina e oggi grandi campioni, quali i fratelli Manuel e Luca Festi nel Castellaro e Alessandro Merighi nel Solferino, ex di turno.

Venerdì ancora in campo la massima serie sia nel maschile sia nel femminile. Si parte con la femminile, con la seconda semifinale Tigliolese - Cereta. Le astigiane tornano sul campo di Noarna, dove nella scorsa stagione eliminando Cavrianese in semifinale e battendo il Mezzolombardo in finale conquistarono il trofeo. Da allora per Cecilia Dellavalle e compagne sono arrivate solo vittorie, a seguire la Supercoppa sempre contro il Mezzolombardo a San Paolo D'Argon e di recente le vittorie ottenute nel 2022 in Coppa Europa e la finale scudetto di Cinaglio, dove ad arrendersi alla compagine astigiana fu la mantovana Ceresara. Il Cereta parte sfavorito, consapevole che aver raggiunto l'obiettivo Coppa Italia al debutto nella massima serie è già di per sé un ottimo risultato. Le mantovane nonostante l'infortunio di Alice Cimarosti in campionato si sono ben comportate e sono cresciute notevolmente nel corso della stagione. Contro le campionesse d'Italia dovranno cercare di ben figurare, visto che il tasso tecnico delle piemontesi è superiore.

In serata la seconda semifinale di A maschile tra Sommacampagna e Arcene. Le due squadre si sono affrontate nell'ultimo turno di campionato, prima della pausa di agosto. Nell'occasione successo del team bergamasco, autore di una grande rimonta nel primo set da 4-0 a 6-4. Per il Sommacampagna una sconfitta che le è costato l'aggancio in classifica da parte del Castellaro. Gara speciale per il fondocampista del Sommacampagna Federico Merighi, altro talento cresciuto nel vivaio della società lagarina che anche nella massima serie ha saputo imporsi con la sua classe e il suo carisma.

Il programma di questi giorni

Serie C mercoledì 10 agosto ore 21 finale serie C maschle

Medole – Salvi

Arbitro: Bertoloni (Matteo Sogliani, Bonini). Quarto arbitro: Miriam Sogliani.

Serie A femminile 11 agosto ore 16:30 1° semifinale A femminile

Segno – Ceresara

Arbitro: Paganelli (Galli, Teli)

Serie A maschile 1° semifinale ore 21

Castellaro – Solferino

Arbitro: Teli (Galli, Paganelli)

Serie A femminile 2° semifinale venerdì 12 agosto ore 16:30

Tigliolese – Cereta

Arbitro: Brunelli (Merigo, Facciotti)

Serie A maschile 2° semifinale ore 21

Sommacampagna – Arcene

Arbitro: Caliaro (Frare, Fraccaroli)

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Wed, 10 Aug 2022 10:04:42 +0200
Coppa Italia OPEN - Serie C Maschile Stasera Finale Medole-Salvi http://www.federtamburello.it/news/news-open/4002-coppa-italia-open-serie-c-maschile-stasera-finale-medole-salvi.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4002-coppa-italia-open-serie-c-maschile-stasera-finale-medole-salvi.html

Articolo di Giovanni Crosato - Foto Morena Merighi

Domani Tocca Alla Serie A

Serie B: Sabato Le Finali Faedo-Tuenno (Femminile) E Castiglione-Castelli Calepio (Maschile)

Si sono aperte nel pomeriggio di sabato a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Quest’anno, come nelle edizioni 2019 e 2021, previste nella fase finale solo le semifinali sia per il maschile che per il femminile e novità l’istituzione della manifestazione anche per la serie C maschile.

Dopo la giornata di pausa, si torna in campo questa sera con la finalissima di serie C Medole-Salvi, compagini che hanno ottenuto il pass grazie ai successi ottenuti lunedì rispettivamente su Rallo e Tigliolese. Partita che si preannuncia equilibrata e aperta a qualsiasi risultato tra due società dal glorioso passato – quattro scudetti di serie A per i mantovani (1987-1988-1989-2012) e due per i veronesi (1967-1968) – che possono contare nelle loro file atleti che già hanno calcato i campi delle serie superiori e che si daranno battaglia fino in fondo per mettere in bacheca la prima edizione della Coppa Italia di serie C.

Giovedì pomeriggio sarà poi la volta della semifinale di serie A femminile Ceresara-Segno, con le mantovane che partono con i favori del pronostico e le trentine a provare a sovvertirlo e ad ottenere un risultato di prestigio. In serata prima semifinale anche per la serie A maschile con il derby Castellaro-Solferino, team che assieme a Sommacampagna e Arcene, in campo venerdì sera, si stanno giocando in un campionato bellissimo lo scudetto numero 109: le quattro squadre sono infatti racchiuse in un solo punto a quattro gare dal termine. Nei due precedenti stagionali ad avere la meglio nello scontro diretto è sempre stato il Solferino che, sia in campionato al tie break che nella finale di Coppa Europa in Francia nettamente, ha sempre piegato il Castellaro. Facile quindi prevedere anche in questa occasione una partita combattuta punto a punto, con da una parte i campioni d’Italia in carica decisi a difendere il trofeo conquistato un anno fa e dall’altra i freschi campioni d’Europa che, dopo la delusione dello scorso anno nella semifinale contro l’Arcene, proveranno a guadagnarsi la finalissima, con l’obiettivo di iscrivere per la prima volta il proprio nome nell’Albo d’Oro della manifestazione.

Venerdì pomeriggio ancora la massima serie femminile con la gara tra le campionesse d’Italia e d’Europa 2022 della Tigliolese, che puntano al terzo centro consecutivo nella manifestazione dopo la vittoria del 2019 contro il Dossena a Guidizzolo e quella dello scorso anno contro il Mezzolombardo a Noarna, e la mantovana Cereta, che ha ottenuto il passaggio alla semifinale grazie al successo ottenuto nello spareggio contro la Cavrianese.

Astigiane logiche favorite quindi, con le virgiliane che faranno il loro per ben figurare.

In serata seconda semifinale di A maschile e ancora si preannuncia una grande sfida tra Sommacampagna e Arcene, compagini di fronte proprio nell’ultimo turno di campionato disputato, con affermazione degli orobici che hanno così accorciato in graduatoria, permettendo anche a Castellaro e Solferino rispettivamente di raggiungere e avvicinare a un punto la vetta. Anche in questo caso match dal pronostico aperto, tra due formazioni in lotta per i massimi traguardi stagionale e da una parte i veronesi, probabilmente ancora scottati dal rocambolesco ko nella semifinale di un anno fa con il Castellaro dove hanno ceduto al tie break dopo essere stati avanti per 7 a 3, decisi a conquistarsi la possibilità di giocarsi il Trofeo e dall’altra i bergamaschi, che vorranno migliorare la finale del 2021.

Sabato in programma le finalissime di serie B: nel pomeriggio la femminile tra Tuenno e Faedo e in notturna la maschile con lo scontro Castiglione-Castelli Calepio.

Domenica l’epilogo con nel pomeriggio la Serie A femminile e in serata a chiudere la manifestazione la serie A maschile.

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriami, Bonini, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver, Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 Serie C Maschile – FINALE: Medole-Salvi (Arbitri: Bertoloni, Matteo Sogliani, Bonini, Miriam Sogliani)

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno (Arbitri: Paganelli, Galli, Teli)

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino (Arbitri: Teli, Galli, PaganellI)

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta (Arbitri: Brunelli, Merigo, Facciotti)

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene (Arbitri: Caliaro, Frare, Fraccaroli)

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo (Arbitri: Filippi, Marangon, Frasnelli, Formolo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio (Arbitri: Rizzi, Miriam Sogliani, Matteo Sogliani, Bonini)

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE (Arbitri: Sona, Frare, Fraccaroli, Merigo)

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE (Arbitri: Bressan, Filippi, Angeli, Postinghel)

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Wed, 10 Aug 2022 06:50:27 +0200
Finali Nazionali Coppa Italia OPEN - oggi pausa http://www.federtamburello.it/news/news-open/4000-finali-nazionali-coppa-italia-open-oggi-pausa.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4000-finali-nazionali-coppa-italia-open-oggi-pausa.html

Articolo di Giovanni Crosato – Foto ASD Tamburello Salvi

Serie C Maschile: mercoledì sera Finale Medole-Salvi 

Serie B: per il Maschile Finale Castiglione-Castelli Calepio, per il Femminile Faedo-Tuenno

Si sono aperte nel pomeriggio di sabato a Noarna, in provincia di Trento, le fasi finali della XLII edizione della Coppa Italia di serie A, della XVI di serie B maschile, della XX edizione della serie A, della XIII della serie B femminile e della I della serie C maschile.

Organizzata dalla Federazione Italiana Palla Tamburello e dalla società Noarna, con il contributo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, della Provincia di Trento, del Consorzio dei Comuni Bim-Adige, della Comunità della Vallagarina, dell’Azienda per il Turismo Rovereto Vallagarina e Monte Baldo e, grazie agli Sponsor Casse Rurali, BlueOmnia, Cantine Vivallis e Etlin-tn Agenzia Viaggi e, con la collaborazione del Comitato Provinciale FIPT di Trento.

Quest’anno, come nelle edizioni 2019 e 2021, previste nella fase finale solo le semifinali sia per il maschile che per il femminile e novità l’istituzione della manifestazione anche per la serie C maschile con al via le rappresentanti delle Regioni Piemonte, Lombardia, Trentino e Veneto che hanno guadagnato il pass al termine dei rispettivi campionati.

Dopo la prima due giorni che ha visto la mantovana Castiglione e la bergamasca Castelli Calepio guadagnare la finale nella serie cadetta maschile e le trentine Tuenno e Faedo nel femminile, nel pomeriggio di ieri spazio alla novità della serie C maschile con nel pomeriggio la prima semifinale tra la trentina Rallo e la rappresentante della Lombardia, la mantovana Medole, in serata il secondo match tra la veronese Salvi e la piemontese Tigliolese.

Molto combattuto il primo incontro con il Medole a fare suo 6-3 il primo set e a lottare nel secondo contro un mai domo Rallo che cedeva 6-5, non riuscendo per un soffio ad ottenere il tie break, con i mantovani che potevano così festeggiare la finalissima dove sono stati raggiunti in serata dal Salvi che batteva nettamente l’astigiana Tigliolese con un perentorio 6-1 6-0. Queste squadre saranno protagoniste nel prossimo mese di settembre, unitamente ad Arcene, Gussaghese, Sporminore, Villafranca, Noarna, Besenello, Torre de Roveri e Cavaion, delle finali nazionali che ci diranno le future neopromosse per il campionato di serie B 2023.

Oggi giornata di pausa, si tornerà in campo nella serata di mercoledì 10 con la finalissima di serie C Medole-Salvi.

Si proseguirà poi giovedì 11 agosto con nel pomeriggio la semifinale di serie A femminile Ceresara-Segno e in serata la prima semifinale anche per la serie A maschile con Castellaro-Solferino. Venerdì pomeriggio ancora la massima serie femminile con Tigliolese-Cereta e in serata seconda semifinale di A maschile tra Sommacampagna e Arcene.

Sabato pomeriggio in programma le finalissime di serie B femminile e in notturna la B maschile, domenica sarà la volta della serie A, nel pomeriggio il femminile e in serata a chiudere la manifestazione la serie A maschile.

Programma  e risultati della Manifestazione

Sabato 6 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 1° semifinale: Tuenno-Pieese 2-0 (6-3, 6-5) (Arbitri: Angeli, Pallaver, Girardelli)

21.00 Serie B Maschile – 1° semifinale: Castiglione-Malavicina 2-0 (6-2, 6-0) (Arbitri: Carletti, Facciotti, Sona)

Domenica 7 Agosto

16.30 Serie B Femminile – 2° semifinale: Faedo-Ciserano 2-0 (6-3, 6-4) (Arbitri: Sogliani Miriami, Bianchi, Vicari)

21.00 Serie B Maschile – 2° semifinale: Castelli Calepio-Dossena 2-0 (6-1, 6-3) (Arbitri: Frasnelli, Formolo, Bressan)

Lunedì 8 agosto

16.30 Serie C Maschile – 1° semifinale: Trentino Rallo-Lombardia Medole 0-2 (3-6, 5-6) (Arbitri: Arduini, Brunelli, Viviani)

21.00 Serie C Maschile – 2° semifinale: Piemonte Tigliolese-Veneto Salvi 0-2 (1-6, 0-6) (Arbitri: Formolo, Pallaver Marangon)

Martedì 9 agosto

Nessun incontro

Mercoledì 10 agosto

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE C MASCHILE: Medole-Salvi

Giovedì 11 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 1° semifinale: Ceresara-Segno

21.00 Serie A Maschile – 1° semifinale: Castellaro-Solferino

Venerdì 12 Agosto

16.30 Serie A Femminile – 2° semifinale: Tigliolese-Cereta

21.00 Serie A Maschile – 2° semifinale: Sommacampagna-Arcene

Sabato 13 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE B FEMMINILE – Tuenno-Faedo

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE – Castiglione-Castelli Calepio

Domenica 14 Agosto

16.30 FINALE COPPA ITALIA SERIE A FEMMINILE

21.00 FINALE COPPA ITALIA SERIE A MASCHILE

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Tue, 09 Aug 2022 09:23:23 +0200
Serie C maschile le semifinali http://www.federtamburello.it/news/news-open/4001-serie-c-maschile-le-semifinali.html http://www.federtamburello.it/news/news-open/4001-serie-c-maschile-le-semifinali.html

Articolo di Franco Longo - Foto ASDT Salvi

Coppa Italia serie C Rallo e Tigliolese ko, in finale Salvi e Medole

Protagonista della terza giornata di Coppa Italia è stata nella giornata di lunedì la serie C maschile, categoria inserita quest’anno per la prima volta nella manifestazione. In campo nel pomeriggio la trentina Rallo e la mantovana Medole, società gloriosa, campione d’Italia nel 2012 e oggi nobile decaduta in attesa di tornare nei massimi campionati nazionali. La gara si è conclusa con la sconfitta del Rallo: 6-3, 6-5. Il risultato non deve trarre in inganno . Alessandro Odorizzi e compagni hanno lottato fino alla fine. L'avvio di gara era molto equilibrato. Entrambe le squadre facevano un gioco basato sull'attacco e non sul palleggio. A beneficiarne pertanto era lo spettacolo. I trentini andavano avanti sul 2-1. Arrivava il primo quaranta pari vinto dai virgiliani che andavano cosi al secondo cambio campo in parità: 2-2. Al 9° gioco di gara, con il Medole avanti 5-3, arrivava il secondo quaranta pari, vinto dai mantovani che conquistavano cosi la vittoria del primo set. Nella seconda frazione di gara, le squadre continuavano a darsi battaglia. Si arrivava fino al 5-5, poi i virgiliani facevano il sesto gioco condannando il quintetto della Val di Non alla sconfitta. Il Rallo esce comunque a testa alta.

In serata la seconda semifinale di C maschile fra il Salvi, la squadra campione provinciale di Verona e l'astigiana Tigliolese. Successo netto dei veronesi: 6-1, 6-0. Gli astigiani hanno avuto un buon inizio andando avanti 1-0 (40-15). Il Salvi si portava sul quaranta pari che faceva suo e dall' 1-1 in avanti comandava il gioco e non lasciava più nulla ai rivali. Buona la prestazione nel Salvi di Matteo Grigoli che con la sua battuta ha sempre messo in difficoltà gli avversari. In casa Salvi buona gara anche di Fabio Bertoncelli, altro giocatore di categoria superiore.

Mercoledì 10 la finale tra Medole e Salvi, una gara che si preannuncia molto aperta. A fine gara Luciano Zerbini, presidente del Salvi è soddisfatto della gara e soprattutto del fatto che la federazione abbia dato la possibilità di giocare anche alle squadre di serie C. In casa Tigliolese, Alessio Basso, sottolinea la netta superiorità degli avversari, commentando cosi l'esito della gara. “Partivamo sfavoriti, sapevamo di giocare contro una squadra più forte e alla fine i valori in campo si sono visti. Onore e complimenti ai nostri avversari, squadra forte e completa in tutti i reparti.

Serie C maschile semifinali

Rallo – Medole 3-6, 5-6

Salvi – Tigliolese 6-1, 6-0

Finale mercoledì 10 agosto ore 21.00

Salvi – Medole

Banner loghi x articoli e sito CI open

]]>
federtamburello@federtamburello.it (Sara Pucciatti) Open Mon, 08 Aug 2022 20:29:17 +0200