Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Finale di Serie C Open 2017SERIE A -  DOMENICA P A GOITO LA SUPERCOPPA

ANCORA CAVAION-CASTELLARO

 

SERIE B - SABATO A GOITO ARCENE E TUENNO DI FRONTE PER LA SERIE A

 

SERIE C - A CAPRIANO DEL COLLE SETTIMO DOMA REAL CERRINA

 

GIOVANILI - CAMPIONATI ITALIANI A MURO

di Giovanni Crosato

Serie A

Settimana di riposo per la massima serie, dopo che è calato il sipario domenica sul campionato che ha visto il Cavaion chiudere imbattuto e portare a casa lo scudetto numero 105.

Ultimo appuntamento stagionale sarà la XXVI Supercoppa, in programma domenica 15 ottobre e che vedrà di fronte per l’ennesima sfida stagionale Cavaion e Castellaro, con i veronesi che proveranno, come due anni fa, a conquistare l’en plein di trofei, aggiungendo alla Coppa Europa conquistata a inizio luglio in terra francese, alla Coppa Italia di metà agosto a Castellaro e allo scudetto di quindici giorni fa, anche la Supercoppa. Compito della formazione del presidente Arturo Danieli sarà quella di cercare di impedire il bottino pieno a Yohan Pierron e compagni e chiudere con un Trofeo un’annata che li ha visti sempre soccombere di fronte agli avversari.

Sabato mattina presso le aule polifunzionali di via Dante Alighieri a Goito, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento, che nel pomeriggio di sabato vedrà invece che la Supercoppa di serie B, lo spareggio promozione Arcene-Tuenno. Presenti alla conferenza stampa il vicepresidente federale Flavio Ubiali, il sindaco di Goito Pietro Chiaventi, il Presidente della locale società a cui è stata affidata l’organizzazione dell’evento Sebastiano Guerreschi, il Presidente del Comitato Regionale Lombardia e goitese Enzo Cartapati e il Presidente del Comitato Provinciale di Mantova Giancarlo Rizzi.

A seguire la conferenza stampa, l’ inaugurazione della mostra fotografica “40 anni di storia di tamburello dal 1971 al 2011” a cura e con foto di Pier Giuseppe Bollo e “I migranti goitesi e mantovani nel tamburello in Piemonte negli anni ‘60 e ‘70” curata da Enzo Cartapati.

Nell’Albo d’Oro di A guida il Callianetto con ben otto vittorie (dal 2003 al 2009, 2011), seguito dal Castelferro con sei (1992-1993-1994, 1997-1998, 2001), dal Cavaion con tre (2013-2014-2015), dal San Paolo d’Argon (2000-2002) e dal Castellaro (1999–2016) con due,  da Bardolino (1995), Tuenno (1996), Mezzolombardo (2010), Medole (2012) con una.

In quello di B lo scorso vittoria del Mezzolombardo (2016), poi un trofeo alla bergamasca Ubiali Ciserano (2015), Ceresara (2007), Carpeneto (2008), Malavicina (2009), Travagliato (2010), Castellaro (2011), Castiglione (2012), Sabbionara (2013) e Cinaglio (2014).

Serie B

Ultima giornata per la serie cadetta e ancora tutto da decidere per ciò che riguarda la seconda posizione, con Tuenno e Arcene che viaggiano ancora appaiate grazie ai successi rispettivamente su Castell’Alfero e Castiglione. Fissato per il prossimo sabato a Goito lo spareggio che sancirà la seconda compagine promossa nella massima serie. Chiude vittoriosa la capolista Ceresara sul campo dell’altra bergamasca Castelli Calepio. Lotta a Noarna con i padroni di casa che si impongono di misura sul Cereta. In anticipo venerdì sera bene il Segno sul campo del Nave San Rocco, mentre sabato buona prova del Cinaglio opposto al Fontigo.

Saluta con tre punti la serie cadetta il Malavicina che sul terreno amico batte il Besenello.

Serie C e D

Va alla veronese Settimo lo scudetto di serie C, il team del presidente Claudio Benico si è imposto al termine di un bella gara sull’alessandrina Real Cerrina per 13-9.

Tamburello a Muro – Campionato Italiano Giovanile

Si sono disputati sabato e domenica sui campi di Vignale Monferrato e Moncalvo, le finali dei Campionati Italiani Giovanili a muro nelle categorie giovanissimi, allievi e juniores maschile.

Nei giovanissimi successo dell’astigiana Cinaglio sull’alessandrina Gabiano e la marchigiana Treiese, negli allievi bene la Tigliolese sul Cerro Tanaro e negli juniores titolo all’alessandrina Vignale sulla veronese Fumane e l’astigiana Pieese .

Risultati – sabato 7 e domenica 8 ottobre ore 14.30

Serie A – Classifica finale

Classifica: Cavaion p.66, Castellaro p.60, Solferino p.47, Sabbionara p.38, Mezzolombardo e Sommacampagna p.32, Medole p.30, Cavrianese e Cremolino p.28,  Guidizzolo p.20, Bardolino p.7, Ciserano p.6.

Serie B – Ultima giornata di ritorno

Castelli Calepio-Ceresara 7-13, Tuenno-Castell’Alfero 13-1, Malavicina-Besenello 13-7, Nave San Rocco-Segno (anticipo notturno venerdì) 9-13, Noarna-Cereta 13-11, Cinaglio-Fontigo (anticipo sabato) 13-6, Castiglione-Arcene 5-13.

Classifica: Ceresara p.69, Arcene e Tuenno p.60, Castelli Calepio p.53, Cereta e Noarna p.48, Castiglione p.43, Fontigo p.33, Segno p.30, Castell’Alfero p.29, Cinaglio p.27, Besenello p. 23, Malavicina p.13, Nave San Rocco p.10.

 

Serie C – Finale

Campo di Capriano del Colle (Brescia) – domenica 8 ottobre ore 14.30

Settimo-Real Cerrina 13-9

Tamburello a Muro – Finale Campionato Italiano giovanile

Campo di Vignale – sabato 7 ottobre

Ore 10 – Cinaglio-Gabiano U14 13-5

Ore 16 – Treiese-Gabiano U14 13-4

Domenica 8 ottobre

Ore 11 – Cinaglio-Treiese U14 13-3

Campo di Moncalvo – domenica 8 ottobre

Ore 10 – Tigliolese-Cerrese U16 16-3

Campo di Vignale – sabato 7 ottobre

Ore 21 – Vignale-Fumane U18 16-6

Domenica 8 ottobre

Ore 9.30 – Pieese-Fumane U18 16-9

Ore 14 – Pieese-Vignale U18 9-16