Open

Serie A e B maschile - 3° giornata di andata

images/News_2022/OPEN/Calendari_Serie_AeB_Maschile/Foto/Rudari_Savi-Cavaion/278704783_4876845055767004_1233132197836072551_n.jpg

Articolo di Franco Longo - Foto dal web di Davide Rudari

Serie A torna alla vittoria il Castellaro che travolge il Tuenno, vincono ancora Sommacampagna e Solferino, muove la classifica anche il Sabbionara, in B Segno in vetta, il Malavicina al tie break fa suo il derby mantovano con il Castiglione, primi tre punti stagionali per il Monte

Dalla terza giornata di andata del massimo campionato maschile era lecito attendersi il riscatto del Castellaro e i campioni d'Italia non hanno fallito. La squadra di Luca Baldini archiviata la delusione post Guidizzolo ha inflitto un netto ko al Tuenno sconfitto 6-1, 6-0. Troppo netto il divario tecnico fra le due compagini. A fine gara il direttore tecnico del Tuenno Jonny Negherbon analizza la sconfitta, senza particolari drammi: "Sappiamo benissimo che in queste partite non possiamo fare punti. Abbiamo provato a fare la nostra partita, ma i nostri avversari sono troppo forti”. Non falliscono Sommacampagna e Solferino, entrambe in vetta a punteggio pieno. Il Sommacampagna piega il Guidizzolo, reduce comunque dalla grande impresa della settimana scorsa. I veronesi hanno dimostrato di avere qualcosa in più, stanno bene fisicamente e i risultati in questo momento sono dalla loro parte. Vittoria in scioltezza per il Solferino nel primo set contro il Ceresara: 6-2. Nel secondo set Yohan Pierron e compagni avanti 5-2 non riuscivano a chiudere la gara, facendosi prendere dalla fretta di chiudere la gara e subivano la rimonta di un ottimo Ceresara che ha quasi sfiorato l'impresa di rallentare la corsa del team di Mario Spazzini. Muove la classifica Il Sabbionara. I ragazzi di Andrea Fiorini si sono imposti al tie break contro l'alessandrina Cremolino, conquistando due punti preziosi. Gli aviensi hanno stentato nel primo set. I piemontesi si portavano avanti sul 3-0. Gabriel Fiorini e compagni riuscivano ad accorciare lo svantaggio fino al 5-4, ma non potevano evitare il ko. A castigare i padroni di casa un avvio di gara con tanti errori. Nel secondo set ben altra musica. I trentini scendevano in campo più grintosi e lasciavano solo due games ai rivali, ripetendosi al tie break. Per la squadra di Antonio Surian il primo punto stagionale, anche se va detto che il Cremolino, fino ad oggi dalla sua ha avuto un calendario tutt'altro che agevole, affrontando Castellaro e Sommacampagna. Torna alla vittoria l'Arcene dopo la mezza battuta d'arresto del turno precedente piegando la matricola Fontigo. Sospesa per maltempo Cavrianese Cavaion. Le squadre erano sul punteggio di 1-1.

Per quanto riguarda la serie B non si ferma il Segno che centra la sua terza vittoria consecutiva portandosi solitario in vetta alla classifica. Il direttore tecnico Alessandro Tretter a fine gara precisa che è necessario restare con i piedi per terra, perchè il Segno non punta alla serie A, ma a mantenere la categoria e a far crescere i giovani. Trentini inizialmente in campo senza Franco Zeni e Stefano Mosna. Franco Zeni entrava nel secondo set sul punteggio di 1-1, al posto di Daniele Valentini per aumentare il livello di esperienza e pericolosità della sua squadra che dopo aver vinto il primo set 6-4, nel secondo si imponeva con un netto 6-1. Vittima della squadra trentina la bresciana Capriano del Colle.

Niente da fare per il Valle San Felice sconfitto in trasferta dalla veronese Palazzolo. Il team grestano non ha disputato una bella prestazione, soprattutto se paragonata a quella della settimana scorsa, quando era riuscito ad impensierire il Castiglione. Il Castiglione recupera il suo fondocampista Andrea Belluardo, ma al tie break si deve arrendere al Malavicina. Primo set tutto a favore del Castiglione 6-0. Nel secondo equilibrio fino al 4-4 poi il Malavicna faceva l'allungo decisivo portando la gara al tie break e conquistando cosi due punti importanti.

Al tie break anche il derby orobico Dossena – Castelli Calepio con gli ospiti ad imporsi.

Successo convincente del Bardolino. Ottima a livello di collettivo la prova dei gardesani. In casa Valgatara ha pesato l'assenza di Alberto Tommasi, punto di forza della squadra.

Primi tre punti per il Monte che nella sfida fra le ultime della classe supera il Cereta. Mantovani ancora fermi a quota zero punti in classifica.

Serie A risultati: Solferino -Ceresara 6-2, 6-4; Sabbionabra-Cremolino 4-6, 6-2 (tb 8-1); Sommacampagna-Guidizzolo 6-1, 6-2; Castellaro-Tuenno 6-1, 6-0; Arcene-Fontigo 6-1, 6-0; Cavrianese-Cavaion sospesa sul 1-1 rinviata a martedì ore 16. 

Classifica: Sommacampagna e Solferino 9, Arcene e Castellaro 8 Cavaion 5, Cavrianese e Sabbionara 3, Ceresara 2, Guidizzolo, Fontigo e Tuenno e Cremolino 1. Cavrianese e Cavaion una gara in meno. 

Serie B maschile: Dossena-Castelli Calepio 6-2, 4-6 (tb 2-8); Valgatara-Bardolino 2-6, 0-6: Palazzolo-Valle San Felice 6-2, 6-3; Castiglione-Malavicina 6-0, 4-6 (tb 5-8); Capriano del Colle-Segno 4-6, 1-6; Cereta-Monte 5-6, 4-6. 

Classifica: Segno 9, Castiglione 7, Malavicina, Castelli Calepio e Palazzolo 6, Dossena 5, Bardolino 4, Valgatara, Capriano del Colle e Monte 3, Valle San Felice 2, Cereta 0.