Open

Serie B femminile - 1° giornata

images/News_2022/OPEN/Amerio_Archivio_Femm.jpg

Articolo di Franco Longo - Foto Archivio FIPT Massimo Amerio

B femminile, girone uno favori del pronostico per Faedo e Tuenno, le rotaliane saranno attese dall'Aldeno nel derby affidandosi all'esperienza di Laura Lorenzoni e Arianna Calliari, il team della Val di Non ospiterà il Valgatara contando anche sul neo acquisto Alessia Castellan, nel girone due a riposo Ciserano e Pieese.

Al via nella giornata di sabato la B femminile suddivisa anche quest'anno in due gironi. Nel girone uno, le trentine Rallo, Faedo, Tuenno e Aldeno, oltre alle veronesi Valgatara e Monte. Sulla carta le compagini più attrezzate sono Tuenno e Faedo. Il team della Val di Non guidato in panchina da Virna Pilati nella scorsa stagione ha conquistato due trofei: Coppa Italia e Super Coppa, mentre in campionato, nonostante un cammino eccellente non è riuscito a fare il salto di categoria. Ad eliminare Paola Daldoss e compagne nei play off il Cereta. Aldeno e Valgatara si presentano dopo un annata indoor molto positiva. Debutto casalingo per il Faedo diretto in panchina da Marco Weber che ha a disposizione molte giocatrici che nel 2021 hanno portato il Mezzolombardo alla conquista dello scudetto di A. Queste sono Arianna Calliari, Laura Lorenzoni, Ilaria Mongibello e le sorelle di Faedo Giada e Alice Fontana. Favori del pronostico per le rotaliane con le aldenesi che daranno battaglia.

Da seguire Tuenno – Valgatara con le trentine che si sono rafforzate con l'acquisto dal Segno della terzina Alessia Castellan.

Chiude Monte – Rallo, gara sulla carta molto equilibrata.

Nel girone due a riposo Ciserano e Pieese che hanno anticipato il loro turno a domenica scorsa. Netta l'affermazione delle orobiche. Le due compagini saranno pertanto a riposo. Luana Bonzi e compagne sono apparse in gran forma, mentre le astigiane hanno dato l'impressione di non essere ancora al top. Equilibrate le altre due sfide Cavalcaselle – Capriano del Colle e il derby lombardo Bonate Sotto – Cavrianese.