Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Indoor

Campionati Italiani Indoor - Castellaro Campione d’Italia, chiusi i Gironi 1 e 2 della Serie Cadetta Femminile

Serie A/m: A Guidizzolo Castellaro si conferma Campione d’Italia, Cinaglio cede nella finalissima 

Serie B/f: In Semifinale Grassobbio e Cereta

 

Articolo di Giovanni Crosato - Foto di Giancarlo Grandi

Si è chiuso domenica a Guidizzolo il massimo campionato indoor, il 35° dal primo disputato nel 1987, con il Castellaro che si è confermato Campione d’Italia per il terzo anno consecutivo, piegando nella finalissima la resistenza del giovane Cinaglio.

Al termine dei gironi di qualificazione disputatisi nel weekend del 9 e 10 gennaio a Rovereto e Roma, Castellaro e Cinaglio hanno ottenuto un en plein di vittorie, guadagnandosi così direttamente il pass per le semifinali in programma nella mattinata di domenica.

Nel pomeriggio di sabato incontri di spareggio incrociati tra le seconde e le terze classificate dei gironi, per decretare le altre due compagini qualificate alle semifinali.

Alle ore 15 fischio d’inizio del primo incontro tra la mantovana Ceresara e la trentina Patone, e, pur in formazione rimaneggiata, i virgiliani hanno avuto la meglio al photofinish sul Patone, ottenendo così al primo anno nella massima serie il pass per le semifinali. A seguire la seconda sfida con l’altra trentina Segno che ha piegato la resistenza di un volenteroso Roma, che ha ceduto con l’onore delle armi per 13-6.

Domenica mattina prima semifinale e grande battaglia tra Cinaglio e Segno, con gli astigiani a spuntarla nel finale per 13-11 e guadagnare così per il secondo anno consecutivo la finale scudetto. A seguire netto il successo del Castellaro nel derby con il Ceresara.

Nel pomeriggio alle 14.30 finale per il terzo posto con Segno e Ceresara a darsi battaglia fino in fondo ed i trentini a chiudere a proprio favore la contesa per 13-10: con la terza piazza finale ottenuta il team della Valle di Non ha anche portato a casa la qualificazione alle finali di Coppa Italia. 

Chiusura con la finalissima tra Castellaro e Cinaglio e pronostico rispettato con il trio mantovano composto dai fratelli Festi e da Alessandro Merighi che si è confermato ancora troppo forte per la giovane compagine astigiana, che ha lottato, ma si è arresa per 13-4, al termine di un match caratterizzato da numerosi scambi spettacolari.

Al termine dell’incontro le premiazioni delle squadre alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti e del vice presidente Flavio Ubiali, con ringraziamenti per tutte le squadre che hanno partecipato anche in questa stagione funestata dal Covid, facendo ripartire l’attività, ai tecnici e dirigenti, agli arbitri che hanno garantito il regolare svolgimento della manifestazione e al Comune di Guidizzolo che ha ospitato l’evento.

Nell’Albo d’Oro guida Ragusa con ben 11 titoli (1987-1992-1994-1996-2001-2002-2003-2004-2005-2006-2009), seguito dal Bagnacavallo con 7 (1993-1995-1997-1998-2010-2012-2013), raggiunto proprio dal Castellaro (2008-2008-2015-2016-2019-2020-2021), dal Ceresara con 3 (1988-1990-1992), dal Tuenno con 2 (1999-2000) dal Cosenza (1989), dal Noarna (2014), dal Mezzolombardo (2011), dalla Monalese (2017) e dall’Arcene (2018) con 1.

Domenica in campo anche la serie cadetta femminile con a Bergamo in campo il Girone 1 che ha visto il Grassobbio difendere la sua leadership nelle gare di ritorno con Bonate Sotto, Pieese e Capriano del Colle. Per le bergamasche qualificazione diretta alle semifinali ottenuta, mentre per l’altra orobica Bonate Sotto qualificazione al girone a tre dal quale uscirà la quarta squadra classificata per le semifinali. A Padova invece di scena il girone 2 con il Cereta che ha ancora una volta dimostrato la propria superiorità con un en plein di vittorie, che le sono valse la qualificazione alle semifinali. Secondo posto per il Valgatara che raggiunge così il Bonate Sotto nel girone a tre per il pass alle semifinali.

Risultati

Maschile

Finali Nazionali Serie A

Pallone Geodetico Guidizzolo

Arbitri: Caliaro, Carletti, Merigo

Sabato 23 gennaio - Spareggi

ore 15 – Ceresara-Patone 13-11

ore 17 – Segno-Roma 13-6

 

Domenica 24 gennaio

ore 9.30 – Cinaglio-Segno 13-11

ore 11 – Castellaro-Ceresara 13-4

ore 14.30 – Finale 3° posto – Segno-Ceresara 13-10

ore 16 – Finale 1° posto – Castellaro-Cinaglio 13-4

 

Serie B

Maschile

Girone 2

Classifica: Monte p.6 Castelnuovo, Castellaro e Cereta p.3, Carianese p.0.

Girone 3

Classifica: Bagnacavallo 1 p.7, Treiese p.6, Bagnacavallo 2 p.5, San Marino p.0.

 

Femminile

Girone 1

Centro Sportivo Yara Gambirasio Bergamo

Domenica 24 gennaio ore 9

Arbitri: Teli, Bertola, Locatelli

Bonate Sotto-Grassobbio 3-13

Pieese-Capriano del Colle 11-13

Capriano del Colle-Grassobbio 4-13

Pieese-Bonate Sotto 13-8

Bonate Sotto-Capriano del Colle 13-10

Pieese-Grassobbio 3-13

Classifica: Grassobbio p.18, Bonate Sotto p.9, Pieese p.7, Capriano del Colle p.2.

 

Girone 2

Padova

Domenica 24 gennaio ore 9

Arbitro: Tavernini

Valgatara-Padova 13-9

Cavalcaselle-Cereta 6-13

Valgatara-Cereta 4-13

Padova-Cavalcaselle 13-11

Cavalcaselle-Valgatara 8-13

Cereta-Padova 13-5

Classifica: Cereta p.18, Valgatara p.11, Cavalcaselle p.5, Padova p.2.