Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Indoor

A maschile: Castellaro campione d'Italia, piazza d'onore per il Cinaglio, nel campionato cadetto femminile si confermano Grassobbio e Cereta, primi punti per Capriano del Colle e Padova

Articolo di Franco Longo - Foto di Giancarlo Grandi

Nel fine settimana i campionati indoor nazionali sono stati protagonisti con la serie A maschile, categoria che ha visto il Castellaro confermarsi campione d'Italia. In campo anche la B femminile (girone 1 e 2).

Nella giornata di sabato si sono disputate le gare di spareggio per accedere alle semifinali di A maschile, traguardo già raggiunto da Castellaro e Cinaglio, in virtù del primo posto conquistato nei loro rispettivi gironi. Il Segno, secondo classificato nel suo girone ha affrontato Roma, terza classificata nell'altro raggruppamento. La sfida è terminata con il punteggio di 13-6 in favore del team trentino protagonista di una buona prestazione a livello di collettivo.

Nell'altro spareggio il Patone, terzo nel suo girone ha affrontato il team mantovano del Ceresara (secondo). Ancora una volta la compagine trentina ha giocato al massimo, facendo soffrire fino alla fine il team mantovano. Trentini avanti fino al 10-8, poi la gara tornava in parità' sul 11-11. Nel finale il Ceresara era più preciso e otteneva una vittoria sofferta: 13-11. I mantovani erano privi di due pedine fondamentali come Mirko Greco e Nicolò Gallina. In campo il giovane Marco Vaccari, giovane di 17 anni, protagonista di un'ottima partita. Domenica le semifinali con il Segno sconfitto dal Cinaglio per 13-11 al termine di un incontro combattuto fino alla fine. Segno avanti nei primi due trampolini di gara: 2-1, 4-2. Il Cinaglio si riprendeva andando avanti nel punteggio. La gara restava sempre in bilico. Si arrivava al 12-10 in favore degli astigiani. Il Segno accorciava sul 12-11. La gara si decideva all'ultimo gioco con un quaranta pari vinto dai piemontesi che centravano cosi la finale. Nell'altra semifinale il Castellaro faceva suo il derby mantovano contro il Ceresara per 13-4. Il Segno si riscattava nella finale per il terzo posto battendo il Ceresara 13-10, mentre nella finalissima il Castellaro con una prestazione impeccabile metteva ko il Cinaglio conquistando il titolo di campione d'Italia. A fine gara il direttore tecnico dei mantovani Mario Bellini commenta così la finale vinta dalla sua squadra. “Abbiamo giocato davvero bene, direi la nostra miglior partita. Ci stiamo allenando e la nostra condizione fisica sta migliorando”. Bruno Ceron direttore tecnico del Cinaglio commenta cosi. “ Noi abbiamo giocato al di sotto delle nostre forze. I nostri avversari sono fortissimi. Siamo soddisfatti per quello che stiamo facendo, ci alleniamo con costanza e alla fine i progressi si notano”. In campo anche la B femminile.

Nel girone uno si conferma squadra leader il Grassobbio, sempre vittorioso come accaduto anche domenica scorsa. Segnali di ripresa per la “new entry” Pieese, dove convincono le giovani Alice Rolla e Arianna Zanchetta, aiutate da due atlete molto grintose e combattenti come Debora Marrucco ed Eleonora Gariglio. Chiude al secondo posto il Bonate Sotto, mentre la bresciana Capriano del Colle ottiene i primi punti superando di misura proprio le astigiane.

Nell'altro girone si conferma leader indiscussa la mantovana Cereta, squadra molto completa. Piazza d'onore per il Valgatara. Giornata positiva nel complesso per Padova. Le euganee come fatto dal Capriano del Colle nell'altro girone ottengono i primi punti del loro campionato, ottenendo una vittoria di misura contro il Cavalcaselle, mentre nell'ultima sfida di giornata, nulla hanno potuto contro la capolista Cereta, squadra di ben altra caratura. La compagine padovana è comunque in netta crescita e questo per la dirigenza è da considerarsi un fattore molto positivo in chiave futura.

Risultati spareggi per accedere alle semifinali

Segno – Roma 13 - 6

Ceresara – Patone 13-11

Semifinali

Segno – Cinaglio 11-13

Ceresara – Castellaro 4-13

Finale 3 e 4 posto

Segno – Ceresara 13-10

Finale 1 posto

Castellaro – Cinaglio 13-4. Castellaro campione d'Italia

 

Serie B Femminile girone 1 a Bergamo

Grassobbio - Bonate Sotto 13 - 3

Capriano - Pieese 13-11

Bonate Sotto - Pieese 8-13

Grassobbio – Capriano 13-4

Capriano - Bonate di Sotto 10-13

Grassobio - Pieese 13-3

Classifica:

Grassobio 18, Bonate Sotto 9, Pieese 7, Capriano del Colle 2

 

B femminile girone 2 a Padova

Valgatara – Padova 13-9

Cavalcaselle – Cereta 6 – 13

Valgatara – Cereta 4 - 13

Padova – Cavalcaselle 13-11

Cavalcaselle – Valgatara 8-13

Cereta – Padova 13-5

Classifica:

Cereta 18, Valgatara 11 , Cavalcaselle 5, Padova 2.