Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Indoor

Nel W.E. a Rovereto si Conclude la serie A Femminile - Nave San Rocco difende il titolo

images/News_2020/indoor/18_-_Finali_SerieB_M-F/127088500_2697630847158029_1068435659704819123_n.jpg

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR - RECUPERO FINALI 2020

di Giovanni Crosato

Sarà ancora il Palazzetto dello Sport di Rovereto, che ha visto domenica scorsa il doppio successo della mantovana Ceresara nelle finali di serie B maschile e femminile, il teatro del recupero delle finali di serie A femminile e della disputa della Coppa Italia.

Ricordiamo che - dopo la forzata pausa che ha visto l’annullamento della stagione Open 2020 per la pandemia dovuta al Covid19, che ancora insiste su scala globale - la Federazione ha ritenuto necessario, anche quale segno tangibile di ripresa per tutto il movimento ed in previsione della nuova stagione sportiva, recuperare le Finali di Serie A femminile Indoor sospese dopo il primo giorno di gare e di svolgere l’atto conclusivo – le FINALI NAZIONALI - della Serie B maschile e femminile e delle categorie Allievi e Giovanissimi maschile e femminile.

Si partirà nel pomeriggio di sabato con la conclusione del campionato di serie A, che stante le difficoltà di alcune società ad organizzarsi causa la pandemia in atto, vedrà solo tre squadre al via: le trentine Nave San Rocco, Mezzolombardo e Segno che si daranno battaglia per la conquista dello scudetto. Hanno rinunciato la mantovana Cavrianese, la sarda Aeden Santa Giusta e la trentina Patone.

In virtù di ciò tutti gli incontri disputati da queste squadre, come da Regolamento in vigore, saranno annullati ai fini della classifica finale e verrà tenuto valido solo quello tra Segno e Mezzolombardo, disputato lo scorso 22 febbraio, che aveva visto il successo delle rotaliane per 13-9.

Il programma delle gare prevede prima Nave San Rocco-Segno e, dopo una breve pausa, a seguire, Nave San Rocco-Mezzolombardo.

Nell’Albo d’Oro guida con 10 titoli l’Acli Bruno di Cosenza (1991 e 1992, dal 1994 al 2000 e 2003), seguito dal Sabbionara Trentino Team a quota 7 (2008 e dal 2012 al 2018), 3 per la ravennate Cotignola (dal 1988 al 1990) e per l’Aldeno (1993-2004 e 2006), due per Bergamo (2001-2002), San Paolo d’Argon (2010-2011), e Paolo Campora Ovada (2005-2009), uno ciascuno per l’Aeden Santa Giusta (2007), l’Atletica Modica (1987) e la Vigor Nave San Rocco (2019).

Domenica, sempre al pomeriggio, saranno sempre Nave San Rocco, Mezzolombardo e Segno a darsi battaglia per la conquista della Coppa Italia, affrontandosi in un girone all’italiana, con incontri programmati in base alla classifica finale del campionato.

In tutte le gare sarà garantita la massima sicurezza e lo svolgimento degli incontri sarà gestito rispettando scrupolosamente il protocollo di sicurezza Covid.

Dopo le finali di Serie A indoor e la Coppa Italia, a dicembre a Guidizzolo, recupero delle finali giovanili nelle categorie allievi il 5 e 6 e giovanissimi il 12 e 13.

 

Finali Serie A femminile

Arbitri: Caliaro, Carletti, Merigo

Sabato 28 novembre – Palazzetto dello Sport di Rovereto

Ore 15 – Nave San Rocco-Segno

A seguire – Nave San Rocco-Mezzolombardo

Già disputata il 22 febbraio Segno-Mezzolombardo 9-13

 

Classifica:

Mezzolombardo p.3,

Segno e Nave San Rocco p.0.

 

 

Domenica 29 novembre – Palazzetto dello Sport di Rovereto

Ore 14.30 – 1^ classificata-3^classificata

Ore 16 – 2^ classificata-3^classificata

Ore 17.30 – 1^ classificata-2^classificata