Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

MASCHILE

DOMENICA CON UNA GIORNATA D’ANTICIPO SCUDETTO IN PALIO NELLA RESA DEI CONTI TRA RAGUSA E FULGUR BAGNACAVALLO

FEMMINILE

DAL GIRONE CENTRO LA SFIDANTE CHE PER IL TITOLO AFFRONTERA’ LA GIA’ QUALIFICATA SAN PAOLO D’ARGON

Massima suspence nel girone maschile in cui, sul campo di Guidizzolo (Mantova) la speranza-scudetto del Ragusa è legata ad un filo, anzi a due, tanti sono le condizioni inderogabili per i siciliani campioni d’Italia: la prima è vincere con Fulgur Bagnacavallo, Baracca Lugo e Castellaro; la seconda che la Fulgur inciampi anche con il Castellaro. Nel girone femminile sul parquet di Itri (Latina) incontro determinante tra Aeden Santa Giusta ed Itri per l’accesso alle finali nazionali, in calendario il 28 febbraio (andata) e 7 marzo (ritorno) ad Itri.

Girone maschile, gli incontri del week-end: Fulgur Bagnacavallo-Ragusa, Castellaro-Baracca Lugo, Castellaro-Fulgur Bagnacavallo, Baracca Lugo-Ragusa, Castellaro-Ragusa.

Classifica alla vigilia: Fulgur Bagnacavallo p. 27, Ragusa p. 20, Baracca Lugo p. 17, Tamburello Cosenza p. 13, Castellaro p. 10, Scicli p. 3, Alfa Tamburello Villaricca p. 0.

Arbitri: Gianpaolo Arduini, Attilia Bonini, Giovanni Bonini, Angelo Scalogna, Francesco Vicari.

Luogo di svolgimento della manifestazioneGuidizzolo (Mantova).

Così le squadre in campo

Fulgur Bagnacavallo: Luca Baldini, Mattia Mercatali, Davide Cornacchia, Roberto Baldini, Marco Grassi; DT Giuseppe Baldini; cambio tamburello Fatou Diop

Baracca Lugo: Fabio Ranzi, Fabio Battaglia; Simone Melandri; DT Alessandra Billeri.

A.T. Castellaro: Andrea Marcazzan, Gian Luigi Zambetto, Niki Ioris, Jonni Negherbon, Davide Tosadori, Maurizio Zanotti (cap.); DT Mario Bellini.

A.S.D. Ragusa: Salvatore Occhipinti; Sergio Battaglia; Giuseppe Di Grandi; Stefano Iurato; Giancarlo Firrincieli; Elio Sisino; DT Claudio Farruggio.

Girone femminile, gli incontri del week-end: Itri-Aeden Santa Giusta.

Luogo di svolgimento della manifestazioneItri (Latina) Pallone Geodetico.

per ulteriori informazioni:

F.I.P.T. - SEGRETERIA COMMISSIONE INDOOR

Maurizio Pecora - 06/36854137 – 06/36854134 - 339/8900989; e-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL COMMENTO

18 febbraio – Giornata decisiva a Guidizzolo (Mantova) per l’assegnazione dello scudetto indoor della stagione 2009/2010, che nella situazione dell’attuale classifica presenta candidate le formazioni dei due team capaci finora delle migliori performances, la ravennate Fulgur Bagnacavallo e la siciliana, campione d’Italia in carica, Ragusa. L’imbattuto team romagnolo ha due ostacoli “che non sono da sottovalutare e confesso che qualche preoccupazione c’è, anche se abbiamo fiducia nelle nostre capacità” confida con una serenità da cui appare effettivamente qualche trepidazione, quell’atleta di razza che è Luca Baldini, la squadra siciliana ovviamente e quella che forse sarà l’arbitro della situazione, la mantovana Campione d’Europa in carica Castellaro. Da parte sua il team siciliano si trova a dover confidare in parte sulla buona stella, oltre che sulle proprie capacità per riuscire nell’impresa: non le basterà infatti battere le tre avversarie del week-end, Fulgur, Baracca Lugo e Castellaro e questo dipende solo da lei, ma che i campioni d’Europa facciano cadere, in un confronto illuminato dall’orgoglio di una nobile che si appresta a lasciare l’arengo senza aver ottenuto il successo sperato, la pretendente Fulgur.

Staremo a vedere, la giornata è senza dubbio di quelle – e non solo per i protagonisti - da non dimenticare.

L’importanza della posta che coinvolge Fulgur e Ragusa, non deve però far passare in secondo piano il match Castellaro-Baracca Lugo, anche questo dall’esito imprevedibile e le piazze che contano sono tutte da assegnare, come quella di consolazione.

Girone femminile centro

Anche qui giornata con il cuore in gola, resta infatti da sapere quale, tra l’oristanese blasonata (nell’albo d’oro un titolo italiano ed uno europeoAedenSanta Giusta e la pontina Itri, team ben preparato, in grado di produrre un bel tamburello, sarà la squadra che si qualificherà alle finali nazionali, in calendario ad Itri (andata) il 28 febbraio  e (ritorno) il 7 marzo (a differenza del campionato maschile, organizzato su un girone unico nazionale con incontri di andata-ritorno e assegnazione dello scudetto al termine delle dodici giornate, quello femminile ha un’articolazione su più gironi, con svolgimento di finali nazionali).

Previsioni d’obbligo per le sarde, ma non si sa mai. Vedremo