Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

FERMENTI LEGISLATIVI
IN LOMBARDIA E TOSCANA

In Lombardia presentata la proposta di Legge Regionale per la "Valorizzazione degli sport e dei giochi tradizionali lombardi" - tra questi il Tamburello - primo firmatario l'on. Daniele Belotti (Lega Nord); la proposta reca le firme degli on.li Lorenzo Demartini, Edgardo Arosio,Stefano Galli, Luciana Ruffinelli (Lega Nord) e dei Consiglieri Enzo Lucchini e Carlo Maccari (Pdl).

In prima linea anche la Regione Toscana, dove i Comuni Chiusi, Foiano della Chiana, Monte San Savino, Sinalunga e Torrita di Siena sono promotori della proposta di Legge Regionale per la "Tutela e la valorizzazione degli Sport Tradizionali del Tamburello e del Pallone a Bracciale".
In Piemonte la legge regionale per la "Valorizzazione degli sport della Pallapugno e della Pallatamburello" è operativa dal 24 dicembre 2003 .

 
Buone notizie e non solo perché il clima natalizio è nell'aria.
Si può infatti constatare, non solo intorno e sui campi di gioco, ma in sedi di ben diverso peso, quelle legislative, un crescente fermento di interesse per il Tamburello e con il nostro anche per altri Sport e Giochi che fanno parte della Cultura sportiva più antica del nostro Paese.
Certo le cose non nascono da sole ed in questo caso, come ad esempio in Lombardia, l'incipit, l'inizio, è dovuto alla passione ed alla capacità di coinvolgimento del vice Presidente Pierangelo Beretta che nella sua azione ha agito in sintonia operativa e di intenti con il Presidente Emilio Crosato.
Le manifestazioni servono e specie quando riescono perfettamente sono indice non solo di capacità organizzativa, ma anche di seguito, di popolarità, di partecipazione, di rappresentatività, di presenza ai diversi livelli; ed in Lombardia di manifestazione di questo genere, ad occhio ne vengono subito in mente alcune, ma subito tante altre se ne aggiungono all'elenco aldilà dei campionati di più alto livello, come le finali nazionali della Coppa Italia indoor a Castel Goffredo, gli incontri internazionali con la Francia a Bonate Sotto nel primo week-end di agosto, le finali dei campionati italiani giovanili indoor a Guidizzolo, ma l'elenco potrebbe continuare con le finali scudetto e tricolore in quel di Cavriana e così via in una lista che si confonde con tutti i giorni e le settimane di una anno trascorso per e con uno sport che cresce ed appassiona.
Il progetto di legge, mirato alla "Tutela e valorizzazione dei giochi e sport tradizionali e popolari lombardi", fra cui il tamburello, è stato presentato giovedì 19 al Pirellone dai Consiglieri regionali Daniele Belotti, bergamasco e Carlo Maccari, mantovano di Volta Mantovana, che abbiamo avuto il piacere di vedere - ultima a Castel Goffredo - in occasione di molte manifestazioni tamburellistiche.
La popolarità del Tamburello è sottolineata da Belotti, che ne mette in risalto l'attività "in campionati regolari, che vedono la partecipazione di migliaia di appassionati. Il tamburello ha un'attività agonistica molto intensa e campionati di serie (A, B, C, D) e di categoria (giovanili, amatori e veterani). Si sta inoltre affermando la specialità indoor ... Queste attività - continua - sono un patrimonio della nostra cultura popolare che non deve assolutamente andare perduto. Si tratta di discipline antiche che animavano le sagre di paese e le feste delle nostre comunità e che devono essere quindi riconosciute come un valore identitario da salvaguardare e da tramandare. La proposta di legge impegna Regione Lombardia a valorizzare le discipline sportive tradizionali e a incentivarne la diffusione e l'incremento della pratica. Provvedimenti analoghi sono già in vigore in altre Regioni , come ad esempio in Piemonte, ed esiste anche un Federazione Italiana di sport e giochi tradizionali".
Il riferimento alla Regione Piemonte, dove la legge regionale per la "Valorizzazione degli sport della Pallapugno e della Pallatamburello" è operativa dal 24 dicembre 2003, è importante non solo perché costituisce un precedente di assoluto rilievo, ma in quanto in quella sede la Regione sottolinea di compiere un'azione statutaria "La Regione - si legge nell'art. 1 della Legge Regionale n. 36 del 24 dicembre 2003 - in attuazione degli articoli 4 e 5 dello Statuto, riconosce e valorizza le discipline sportive della pallapugno, nelle forme tradizionali e della pantalera, e della pallatamburello e ne incentiva la diffusione e l'incremento della pratica a tutela e salvaguardia delle tradizioni locali ".
In prima linea intanto, grazie alla capacità di Paolo Malacarne, anche la Regione Toscana, dove i Comuni Chiusi, Foiano della Chiana, Monte San Savino, Sinalunga e Torrita di Siena sono promotori della proposta di Legge Regionale per la "Tutela e la valorizzazione degli Sport Tradizionali del Tamburello e del Pallone a Bracciale".
A questo punto, buon Natale, Tamburello! Siamo tutti ai piedi dell'albero ..