Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

931064B7 9E19 41B0 B777 DC01E5E5F48Fdi Matteo Ravarini

Sabato pomeriggio si sono tenute le premiazioni della stagione tamburellistica bresciana 2017. A fare gli onori di casa è stata la società del Nigoline, presieduta da Claudio Reccagni, che ha accolto  tutti gli ospiti nello splendido Auditorium di Corte Franca, paese natale del presidente Facchetti. Molti sono stati gli ospiti della serata a partire dal numero uno della FIPT, Edoardo Facchetti. Presenti anche Flavio Ubiali, vice presidente FIPT, Enzo Cartapati, presidente regionale, Franco Casanova, presidente del Comitato di Brescia e Giovanni Locatelli, segretario del Comitato di Bergamo. Tanti sono stati i premiati a salire sul palco. Per la categoria pulcini note di merito per Chiara Piovanelli, del Capriano, e per Gabriel Ungaro del Gussago. Coppia franciacortina negli esordienti con gli atleti del Nigoline Andrea Reccagni e Martina Camanini. Nei giovanissimi spazio a Giorgia Saottini Bresciani del Capriano e a Lorenzo Sisti del Travagliato. Per gli allievi è stato premiato Diego Biagi del Capriano. A concludere le categorie giovanili, due atleti Juniores: i caprianesi Rebecca Agosti e Giulio Agnelli. Il premio del miglior atleta 2017 è stato assegnato a Luca Gussarini, giocatore gussaghese. Il premio “impegno e dedizione” è stato vinto da Fabio Rodenghi del Flero, elemento instancabile che ha garantito in questi anni la continuità dell’attività flerese. Targa speciale anche per Carlo Bonometti, promessa giovanile bresciana in forza alle furie rosse di Travagliato. In serie C il Flero ha ricevuto il trofeo di campione provinciale. Il quintetto biancorosso ha partecipato anche alla fase nazionale con poco fortuna. LaDAB43796 FC5D 4CB6 AE91 F78A9FCBD50F Coppa Brescia di serie C ha preso la strada di Borgosatollo mentre quella di serie D è stata vinta dal Travagliato. L’ospite della serata è stato Luca Festi, fuoriclasse trentino, campione europeo e mondiale in carica. Quest’ anno è stato protagonista di una stagione perfetta riuscendo, con la maglia del Cavaion, a centrare scudetto, coppa Italia, super coppa e coppa Europa.