Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Giovanili

A Guidizzolo, Cereta Campione nei Giovanissimi Maschile. Suoi anche i Titoli Allievi Maschile e Giovanissimi Femminile

Campionati Italiani Indoor - Recupero Finali 2020

Articolo di Giovanni Crosato - Fonte foto FB

Dopo la disputa a Rovereto delle finali nazionali di serie B maschile e femminile, che hanno visto un doppio successo della mantovana Ceresara, le finali e Coppa Italia di serie A femminile che hanno confermato en plein per il Nave San Rocco e domenica a Guidizzolo il trionfo della Carianese nelle allieve femminili, si sono ultimati domenica, sempre a Guidizzolo, i recuperi delle finali rinviate tra febbraio e marzo scorso, con l’epilogo dei campionati giovanili nella categoria giovanissimi.

Ricordiamo che dopo la forzata pausa che ha visto l’annullamento della stagione Open 2020 per la pandemia dovuta al Covid19, che ancora insiste su scala globale, la Federazione ha ritenuto necessario, anche quale segno tangibile di ripresa per tutto il movimento e in previsione della nuova stagione sportiva, recuperare le Finali di Serie A femminile Indoor, sospese dopo il primo giorno di gare e, di svolgere, l’atto conclusivo – le FINALI NAZIONALI - della Serie B maschile e femminile e delle categorie Allievi e Giovanissimi maschile e femminile.

Si è giocato solo nel maschile, visto che nel femminile, dopo l’iniziale adesione ha rinunciato l’Aldeno, con il Cereta quindi unica finalista partecipante. Dopo aver cercato di trovare invano una data alternativa, sono stati assegnati al Cereta sia il titolo giovanissimi femminile che il titolo allievi maschile.

Tre domenica le squadre a contendersi il titolo: la mantovana Cereta, la veronese Carianese, fresca di titolo nelle allieve femminile, e la trentina Segno. Ha rinunciato la Polisportiva Bacchereto, per problematiche organizzative legate al Covid.

In apertura subito vittoria del Cereta che ha avuto la meglio sulla veronese Carianese per 13-4. A seguire in campo il Segno che, dopo un avvio equilibrato, si faceva via via strada contro la Carianese, portando a casa il successo per 13-8, guadagnando così la possibilità di giocarsi lo scudetto nello scontro decisivo con il Cereta.

Bello e avvincente l’ultimo atto delle finali con il Cereta a prendere subito il largo, prima di subire il ritorno dei ragazzini trentini, che riuscivano ad avvicinarsi fino al 10-8, prima di cedere gli ultimi tre giochi che consentivano ai mantovani di portare a casa vittoria e titolo italiano.

Al termine degli incontri si sono svolte le premiazioni, sia per la categoria giovanissimi maschile e femminile che per gli allievi maschile, alla presenza del Presidente del Comitato Regionale Lombardia Enzo Cartapati, del Presidente del Comitato di Mantova Giancarlo Rizzi e del consigliere comunale di Guidizzolo con delega allo sport Gabriele Simoncelli. Da tutti un ringraziamento a atleti tecnici e genitori, agli arbitri che hanno garantito il regolare svolgimento degli incontri e un arrivederci e augurio per la prossima stagione sportiva.

In tutte le gare garantita la massima sicurezza con lo svolgimento degli incontri gestito rispettando scrupolosamente il protocollo di sicurezza Covid.

Nel prossimo weekend, sempre a Guidizzolo, in programma sabato la Coppa Italia maschile che chiuderà la stagione 2020, mentre domenica spazio alla Supercoppa maschile. A Rovereto invece Supercoppa femminile con la sfida tutta trentina tra Nave San Rocco e Mezzolombardo.

Domenica 13 dicembre – Guidizzolo – Finali Giovanisismi maschile

Arbitri: Bonini, Rizzi, Vicari

Cereta-Carianese 13-4

Segno-Carianese 13-8

Segno-Cereta 8-13

Classifica finale: Cereta p.6, Segno p.3, Carianese p.0.