Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Indoor

Supercoppa di Serie A m/f - festeggiano Segno e Nave San Rocco, battute Castellaro e Mezzolombardo

Articolo di Franco Longo - Foto di Remo Mosna

Segno e Nave San Rocco bissano il successo della settimana scorsa. Enrico Magnani e compagni trafiggono il Castellaro: 13-1.

Dopo la prima Coppa Italia indoor della sua storia il sodalizio trentino si aggiudica anche la prima Supercoppa.

Il Castellaro ha giocato con la formazione allievi. I virgiliani senza Luca Festi perdono tanto in termini di fantasia. Se a questa assenza si aggiungono quelle di Manuel Festi e Alessandro Merighi conquistare una Coppa contro un Segno in crescita costante e galvanizzato dalla vittoria in Coppa Italia, diventa impresa davvero ardua. Segno avanti al primo trampolino 2-1, poi monologo trentino e mantovani ko. Riccardo Boldo e compagni hanno provato a contrastare i rivali, ma la differenza di valori in campo è stata netta. Segno privo di due pedine fondamentali quali Stefano Cozza e Alessio Franzoi. Il direttore tecnico Nicola Valentini commenta cosi la vittoria: “Certo, affrontare il Castellaro senza i suoi campioni, non è bello. Oggi abbiamo vinto in scioltezza, ma devo sottolineare ancora una volta il grande lavoro e la netta crescita dei ragazzi. Abbiamo vinto due trofei, speriamo di continuare su questa strada.”

In campo femminile, altro derby Us Vigor Nave San Rocco – Mezzolombardo.

Avvio molto equilibrato con le due squadre in parità 3-3 al secondo cambio campo. Le campionesse d'Italia si portavano avanti al trampolino successivo: 5-4. Arianna Calliari e compagne si confermavano avversarie di livello. Sul 6-4 per il Nave nel Mezzolombardo usciva Aurora Tonon, sostituita da Ilaria Mongibello. Il Mezzo tornava in parità: 6-6, impensieriva come sempre le rivali fino al termine, ma alla fine si doveva arrendere alle campionesse d'Italia. Il Mezzolombardo ha lottato come di consueto, ma alla fine si è dovuto arrendere, uscendo comunque dal campo di gioco a testa alta e con la consapevolezza di essere ormai una delle migliori realtà dell'indoor. Andrea Fiorini direttore tecnico del Mezzolombardo commenta cosi la finale di Super Coppa: “Abbiamo visto una bella partita, loro hanno qualcosa in più sono davvero forti”. Renato Zeni sottolinea il buon avvio: "Siamo partiti bene, poi siamo calati. Abbiamo perso tre quaranta pari da situazioni di vantaggio: 40-15 che si dovevano gestire meglio”.

Risultati maschile

Segno – Castellaro 13-1

Risultati Femminile

Us Vigor Nave San Rocco – Mezzolombardo 13-9