Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Open

SUPERCOPPA Fontigo trionfa in Serie B, Castellaro in Serie A

images/News_2021/SuperCoppa/Open/Fontigo_Campione_di_Supercoppa_2021.jpg

Articolo di Giovanni Crosato - Foto: fonte FB

Supercoppa a Valle San Felice (TN): En plein di Trofei per le due squadre

Si sono disputate nel weekend a Valle San Felice, in provincia di Trento, in collaborazione con la Fipt, il Comitato provinciale di Trento e la locale società, la XXIX edizione della Supercoppa di serie A maschile e la XIV di serie B.

Nel pomeriggio di sabato in palio il Trofeo di serie B con di fronte il Fontigo, vincitore del titolo italiano e della Coppa Italia, e la Cavrianese, seconda classificata in entrambe le competizioni, le due compagini che si sono date battaglia e avvicendate al vertice per tutta la durata della stagione. Anche in questa occasione a spuntarla è stata la compagine trevigiana che, dopo aver ceduto il primo set, ha rimontato i mantovani facendo sua anche la Supercoppa al tie break, confermandosi la miglior squadra della serie cadetta e chiudendo così con la conquista di tutti i titoli in palio. Curioso che in ben tre sfide su quattro il Fontigo si sia imposto al tie break sulla Cavrianese, dopo il netto ko dell’esordio in campionato.

Le due formazioni saranno ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie A.

Nell’Albo d’Oro di serie B due sono i successi per il Ceresara (2007 e 2017) e il Castiglione (2012-2019) uno ciascuno per Carpeneto (2008), Malavicina (2009), Travagliato (2010), Castellaro (2011), Sabbionara (2013), Cinaglio (2014), Ciserano (2015), Mezzolombardo (2016), Cereta (2018) e Fontigo (2021).

Nel pomeriggio di domenica spazio alla serie A con i freschi e confermati campioni d’Italia del Castellaro, che proprio mercoledì nel recupero e scontro diretto con il Solferino hanno festeggiato il tricolore, opposti alla bergamasca Arcene, nella riedizione della finalissima di Coppa Italia.

Se sul campo di Noarna c’era stata battaglia, niente hanno potuto ieri gli orobici per contrastare la corazzata virgiliana che, dopo aver ceduto i primi due giochi sul 40 pari, ha inanellato una serie di dieci giochi consecutivi portandosi sul 6-2 e 4-0, prima di chiudere anche il secondo set per 6-1. En plein quindi anche per la squadra del presidente Arturo Danieli, che dopo Coppa Italia, Coppa Europa e campionato, fa sua anche la XXIX edizione della Supercoppa, che fa sua per la quarta volta nella propria storia.

Nell’Albo d’Oro di A guida il Callianetto con ben otto vittorie (dal 2003 al 2009, 2011), seguito dal Castelferro con sei (1992-1993-1994, 1997-1998, 2001), dal Cavaion con cinque (2013-2014-2015, 2017-2019), dal Castellaro con quattro (1999-2016-2018-2021), dal San Paolo d’Argon (2000-2002) con due,  da Bardolino (1995), Tuenno (1996), Mezzolombardo (2010), Medole (2012) con una.

Al termine degli incontri le premiazioni, alla presenza del Presidente federale Edoardo Facchetti.

Serie B

Si è chiuso domenica il campionato cadetto con il recupero del derby mantovano Cereta-Malavicina, con la squadra ospite che si è imposta sui padroni di casa, risultato che gli ha consentito di superarli in graduatoria.

 

Serie C e D: al Valgatara il Titolo di Serie C, al Castelnuovo di Serie D

Epilogo anche per i campionati di serie C e D. Sabato pomeriggio a San Paolo d’Argon titolo italiano di D alla veronese Castelnuovo che si è imposto in rimonta sulla mantovana Cereta. I mantovani avanti di un set e 5-3 nel secondo non sono riusciti a chiudere la gara, subendo il ritorno del team gardesano e cedendo al tie break.

Domenica a Capriano del Colle finalissima di serie C con le neopromosse Valgatara e Dossena a darsi battaglia in terra bresciana. Vittoria e titolo sono andati al Valgatara che si è imposto per 6-3, 6-2 dimostrandosi superiore in tutti i reparti, al termine di un match che ha visto ben nove quaranta pari disputati.

 

Risultati – sabato 2 e domenica 3 ottobre

Supercoppa – Valle San Felice (Trento)

Sabato 2 ottobre ore 14.30 – Serie B – Fontigo-Cavrianese (4-6, 6-2, 8-1) (Arbitri: Formolo, Filippi, Tavernini, Angeli)

Domenica 3 ottobre ore 14.30 – Serie A – Castellaro-Arcene 2-0 (6-2, 6-1) (Arbitri: Formolo, Filippi, Tavernini, Angeli)

Serie A

Classifica: Castellaro p.57, Solferino p.53, Sommacampagna p.43, Arcene p.38, Cremolino p.36, Ceresara e Cavaion p.23, Guidizzolo p.19, Tuenno p.15, Sabbionara p.13, Castiglione p.10.

Serie B – Recupero

Cereta-Malavicina 0-2 (4-6, 3-6) (Arbitro: Merigo)

Classifica: Fontigo p.55, Cavrianese p.53, Bardolino p.52, Bonate Sopra p.43, Ciserano p.35, Palazzolo p.34, Malavicina p.33, Cereta p.31, Monte e Capriano del Colle p.19, Valle San Felice p.16, Castelli Calepio p.6.

Serie C - Finalissima – Campo di Capriano del Colle (Brescia) domenica 3 ottobre ore 14.30

Dossena-Valgatara 0-2 (3-6, 2-6) (Arbitri: Paganelli, Teli, Assoni)

Serie D – Finalissima – Campo di San Paolo d’Argon (Bergamo) sabato 2 ottobre ore 14.30

Cereta-Castelnuovo 1-2 (6-5, 5-6, 1-8) (Arbitro: Legnani, Galli, Bertoloni)