Specialità

logo-frc

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

di Giovanni Crosato

Archiviata la prima parte di stagione indoor che ha visto nel maschile conquistare il proprio primo titolo di Campione d’Italia la Polisportiva Monalese nel Palazzetto dello Sport di Valeggio sul Mincio (Verona) e nel femminile confermarsi il Sabbionara Trentino Team presso il PalaFra di Santa Giusta (Oristano), con le seconde che avevano già conquistato il gradino più alto d’Europa nel primo weekend di febbraio a Madrid nella manifestazione per clubs, terzi invece gli astigiani, prenderà il via domenica 19 marzo il massimo Campionato open, il 105° dal primo disputato nel 1896, con dodici squadre al via e il Castellaro, detentore del titolo e mattatore della scorsa stagione, dove ha conquistato anche Coppa Italia e Supercoppa nel lungo testa a testa con il Cavaion - sua la Coppa Europa - chiamato a difendere lo scudetto dall’assalto delle concorrenti, con proprio i veronesi a guidare su tutte.

A contendersi il massimo traguardo ci saranno le cinque mantovane Castellaro, Cavrianese, Guidizzolo, Medole e Solferino, l’alessandrina Cremolino, le veronesi Cavaion, Sommacampagna e la neopromossa Bardolino, le trentine Sabbionara e l’altra neopromossa Mezzolombardo e a chiudere il ripescato Ciserano di Bergamo.

Ventidue le giornate in calendario, con quattro incontri per ogni squadra in notturna nei mesi di giugno e luglio e confermato il campionato a girone unico con scudetto conquistato dalla prima squadra classificata al termine del girone di ritorno. Retrocessione diretta delle ultime due.

A girone unico anche il Campionato di B, che vedrà al via 14 squadre con partite di andata e ritorno: il via delle gare sempre domenica 19 marzo, con promozione in serie A per le prime due squadre classificate alla fine del girone di ritorno e retrocessione in serie C per le ultime due.

Al via le trentine Besenello, Nave San Rocco, Noarna, Segno e Tuenno, le mantovane Castiglione, Ceresara, Cereta (ripescato) e Malavicina, le astigiane Castell’Alfero e Cinaglio, la trevigiana Fontigo e le due neopromosse bergamasche Arcene e Castelli Calepio.

Nuova formula per la Coppa Italia di serie A che vedrà ai nastri di partenza tutte le squadre iscritte con le prime tre squadre classificate alla fine del girone di andata che saranno le teste di serie dei tre gironi (A-B-C) di qualificazione, previsti nel mese di luglio, alle quali verranno abbinate per sorteggio le classificate dalla quarta alla sesta, dalla settima alla nona e dalla decima alla dodicesima. Le prime due squadre classificate di ogni girone accederanno alla fase finale che si disputerà, come da tradizione riproposta dallo scorso anno, dopo tre anni di pausa per lasciare spazio all’atto finale del campionato, dal 9 al 15 agosto prossimo in una località che verrà in seguito comunicata dalla Commissione Tecnica Federale. Le prime due squadre classificate dei gironi disputeranno semifinali incrociate e le vincenti la finalissima il giorno di Ferragosto.

Per la serie cadetta invece le prime otto squadre classificate alla fine del girone di andata disputeranno, con partite di andata e ritorno, i quarti di finale con accoppiamenti 1-8, 2-7, 3-6, 4-5, con primo incontro in casa della squadra peggio classificata. Gli incontri si disputeranno mercoledì 21 giugno e mercoledì 5 luglio, salvo diversi accordi tra le società. Le quattro vincenti la settimana di Ferragosto si affronteranno poi nelle semifinali e finali.

Coppa Europa open per squadre di club in calendario l’1 e 2 luglio 2017 in Francia.

Hanno diritto a partecipare alla Coppa Europa maschile, per l’Italia, la vincitrice del campionato di serie A 2016 e la vincitrice della Coppa Italia 2016. Essendo la stessa società ASDT Castellaro, la seconda squadra partecipante sarà la seconda classificata in campionato, ossia l’ASDT Cavaion. 

L’incontro per l’aggiudicazione della Supercoppa sarà disputato domenica 8 ottobre 2017 (15 ottobre nell’eventualità di spareggio in campionato), tra la squadra vincitrice del campionato di serie A 2017 e la vincitrice della Coppa Italia 2017.

Anche per l’edizione 2017, nel caso la squadra vincitrice del campionato 2017 risultasse essere anche la squadra vincitrice della Coppa Italia 2017, la Supercoppa verrà disputata dalla squadra classificata al secondo posto nel Campionato e da quella vincitrice della Coppa Italia.

Per la Serie B, la Supercoppa, verrà disputata in data domenica 15 ottobre 2017 (22 ottobre nell’eventualità di spareggio), con le stesse modalità previste per la Serie A.

Il 25 aprile verrà ricordato Mosè Boglioni, per anni presidente della Commissione Tecnica Arbitrale, con un incontro sul campo di Cortefranca (Brescia).

I Campionati di Serie C e D, dopo la prima fase Provinciale o Regionale al via a marzo, organizzata dai rispettivi Comitati, vedranno l’avvio delle finali domenica 3 settembre, con composizione dei gironi sulla falsariga della passata stagione, salvo novità proposte dalla Commissione Tecnica entrante. Due le promozioni in serie cadetta.

Otto formazioni ai nastri di partenza della massima serie femminile: le astigiane Alegra Settime, campione d’Italia e d’Europa in carica, Pieese, Tigliolese e Viarigi Feliciani, la trentina Mezzolombardo, le bergamasche Dossena e San Paolo d’Argon e la mantovana Ceresara.

Undici squadre nella serie cadetta, con al via: nel girone Piemonte le astigiane Castell’Alfero, Monalese, Tigliolese, Viarigi Roma e l’alessandrina Basaluzzo, nel girone Trentino-Lombardia-Veneto la mantovana Ceresara, le veronesi Cavalcaselle, Negarine e Valgatara e le trentine Besenello e Tuenno

Avvio previsto ad inizio aprile e termine del girone unico a inizio luglio, a seguire play off con semifinali con partite di andata e ritorno e finale scudetto secca in campo neutro, sia per la serie A che per la serie B. A settembre poi la disputa di Coppa Italia, abbinata al Memorial Alice Magnani, e Supercoppa.

Si svolgerà nella stessa data del maschile anche la Coppa Europa femminile, cui ha diritto a partecipare l’Alegra Settime, vincitrice del campionato e della Coppa Italia 2016 e la Tigliolese in quanto seconda classificata in campionato.

Importanti per l’attività anche i tradizionali Campionati Italiani a Muro in Piemonte, al via il prossimo 19 marzo al pari dei campionati open, che vedranno impegnate 9 squadre nella massima serie maschile: il Grazzano Badoglio, detentore dello scudetto, è chiamato a difendere il titolo dalla concorrenza di Tonco, Montemagno, Torrione di Portacomaro, Calliano, Castell’Alfero, Montechiaro, Vignale e Moncalvo.  6 squadre in serie B e 9 in serie C nel maschile e poi le giovanili, le cui finali sono previste ad ottobre, segno di un movimento in ripresa e di grande vitalità. In via di definizione i campionati femminili con la Tigliolese campione in carica.

Tra fine luglio e il primo weekend di agosto i tradizionali incontri amichevoli internazionali con la Francia, Trofeo dell’Amicizia, giunto alla sua quarta edizione, quest’anno in Italia, dove saranno impegnate solo le nazionali giovanili nella categoria juniores maschile e femminile e allievi e giovanissimi maschile. Selezioni Regionali Giovanili impegnate nello stesso periodo con il II Trofeo Giorgio Sangalli, compianto e stimato presidente della Commissione Attività Giovanile.

Finali Nazionali Giovanili in programma l’ultimo weekend di agosto.

Nel periodo estivo, tra agosto e settembre, è tempo di Tambeach e Tambeach Funny, singolo, doppio e doppio misto.