Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Federazione

ELIO TEZZA, RICORDIAMO CON AMICIZIA UN GRANDE CAMPIONE

Ci ha lasciato dopo una lunga malattia Elio Tezza, il gigante buono del Tamburello.

Nato a Verona nel 1951, cresciuto nel vivaio del Salvi (Verona), dove fu scovato da Ruggero Fasoli, debuttò in Piemonte, a diciannove anni, in serie A nell’alessandrina Francavilla Bisio, imponendosi subito come uno dei più forti e completi giocatori di fondocampo.

In Piemonte rimase sei anni, approdando poi in terra scaligera a Bussolengo, dove vinse nel 1980 lo scudetto di serie A avendo come compagni Renzo Tommasi, Luigi Pagani, Giancamillo Previtali, Alberto Renzi e Luciano Facci.

Lo ricorderemo sempre per il calore della Sua amicizia, per il suo amore del Tamburello, sempre attento alle sue evoluzioni, pronto nel dare preziosi consigli.

L’ultimo ricordo domani a San Massimo di Verona, alle 10,30 presso la Parrocchia di Ognissanti alla Croce Bianca.