Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Federazione

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR - A BAGNACAVALLO SFONDA LA FULGUR A SIRACUSA SVETTA ASD RAGUSA

CAMPIONATI INDOOR

MASCHILI - A BAGNACAVALLO (Ravenna) SFONDA LA FULGUR BAGNACAVALLO

FEMMINILI - A SIRACUSA NEL GIRONE SUD SICILIA SVETTA IL TAMBURELLO RAGUSA

Maschile: con la duplice vittoria su Baracca Lugo e Alfa Tamburello Villaricca la Fulgur Bagnacavallo guarda con fiducia allo scudetto.

Femminile: nella giornata di apertura l’ASD Tamburello Ragusa domina la scena.

SERIE A - RISULTATI MASCHILI

Girone unico - domenica 24 gennaio, VIII giornata: Fulgur Bagnacavallo-Baracca Lugo 13-3, Baracca Lugo-Alfa Tamburello Villaricca 13-1, Fulgur Bagnacavallo-Alfa Tamburello Villaricca 13-1.

classifica: Fulgur Bagnacavallo p. 27, Baracca Lugo p. 17, Tamburello Cosenza p. 12, Ragusa p. 8, Castellaro p. 5, Alfa Tamburello Villaricca e Scicli p. 0.

arbitri: Gemino Bottoni (Mondolfo PU), Elio Frasnelli (Tesero, TN), Francesco Vicari (Cereta, MN).

Luogo di svolgimento della manifestazioneBagnacavallo (Ravenna) presso la Struttura Geotecnica, Traversa delle Sabbione, Glorie di Bagnacavallo.

Così le squadre in campo

Alfa Tamburello Villaricca: Felice Minieri, Marco Sabatino, Francesco Licciardi, Francesco Ciccarelli, Antonio Ciccarelli, Domenico Dimarino, Gaetano Manuel Gessineto, Gioacchino Corvisiero; DT Generoso Matarazzo.

Fulgur Bagnacavallo: Luca Baldini, Mattia Mercatali, Davide Cornacchia, Roberto Baldini, Marco Grassi; DT Giuseppe Baldini; cambio tamburello Fatou Diop

Baracca Lugo: Fabio Ranzi, Fabio Battaglia; Simone Melandri; DT Alessandra Billeri.

SERIE A - RISULTATI FEMMINILI

Girone Sud Sicilia - domenica 24 gennaio: ASSD Vittorini-ASD Tamburello Ragusa 2-13, Cettina Sicari-ASD Tamburello Ragusa 1-13, ASSD Vittorini-Airone Ragusa 5-13, Cettina Sicari-Airone Ragusa 12-12 tie-break 8-6, Cansisina-UISP Scicli 11-13.

classifica: ASD Tamburello Ragusa p. 6, Airone Ragusa p. 4, Uisp Scicli e Cettina Sicari p. 2, Cansisina p. 1, ASSD Vittorini p. 0.

arbitri: C. Farruggio, G. Mezzasalma, C. La Paglia.

Luoghi di svolgimento delle manifestazioniSiracusa, Pallone Tensostatico; Rosolini (Siracusa) Palazzetto Pietro Tricomi.

Così le squadre in campo

ASD Ginnastica Airone Ragusa: Cristina Occhipinti, Carmen Antoci, Michela Guastella, Martina Guastella, Mara Pacetto, Antonella Zago: DT Elio Sisino;

ASD Tamburello Ragusa: Claudia Antoci, Miriam Guastella, Giovanna Occhipinti, Pamela Arena, Luana Baglieri, Lorena Galfo; DT Claudio Farruggio;

ASD Cettina Sicari (Siracusa): Valeria Pallaci, Ivana Giansiracusa, Patrizia Calabrò, Ilenia Caracciolo, Marianna Avola, Alessandra Conigliaro; DT Luisa Valeri;

ASDD Vittorini (Siracusa): Valentina Macca, E. Cultrera, N. Scalora, Carmela Mangiameli. DT Antonio Cultrera;

Cansisina (Siracusa): Giovanna Spadaro, Jessica Gozzo, Valentina Casciarino, Lorena Minardo, Alessia Adamo; DTGiovanni Di Raimondo;

UISP Scicli (Ragusa): Ilenia Donzella, Stefania Blandino, Alessia Giardina, Anita Alfieri; DT Graziano Arabito.

per ulteriori informazioni:

F.I.P.T. - SEGRETERIA COMMISSIONE INDOOR

Maurizio Pecora - 06/36854137 – 06/36854134 - 339/8900989; e-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL COMMENTO

24 gennaio – Brillante duplice affermazione di una straordinaria Fulgur Bagnacavallo, che con un uno-due pugilistico sgomina prima nel derby la temibile avversaria Baracca Lugo concedendole appena due giochi in più del punto della bandiera e poi liquida senza sforzo una volitiva Alfa Tamburello Villaricca alla quale permette comunque il punto dell’onore. Tuatta qui in fondo la cronaca della giornata, in quanto era scontata, anche se non così netta, la vittoria (quasi uno sfogo, una rivalsa sacrificale dopo il match con la Fulgur) del Baracca Lugo sulla formazione partenopea, che in classifica rimane al palo a far compagnia alla ragusana Uisp Scicli, ma rispetto a questa con la speranza di risultati migliori.

La Fulgur Bagnacavallo si trova così a condurre imbattuta ed a punteggio pieno, sempre più determinata a far proprio lo scudetto 2010.

E di speranze per guardare con fiducia alla conquista tanto ambita e prestigiosa del ventitreesimo scudetto della specialità, la bella formazione romagnola ne ha infatti di fondate.

Guardando infatti il calendario a quattro giornate dalla conclusione sembra proprio che sia così.

Tagliate infatti fuori dalla corsa la partenopea Alfa Tamburello Villaricca e l’Uisp Scicli, la cui statura, in base ai risultati, non appare in grado di competere per il successo finale, occorre considerare come poche appaiano le chances della squadra  campione d’Italia in carica, la siciliana Ragusa e nulle quelle della campione d’Europa, la mantovana Castellaro; la classifica infatti parla chiaro, al team dei bagnacavallesi, che ha ora 27 punti, restano da disputare in tutto due incontri (il 21 febbraio con Castellaro e Ragusa), che in soldoni fanno sei punti e rimane difficile pensare che non raggranelli almeno qualcosa con le due ultime avversarie.

Il Castellaro ha in calendario ancora sei partite (domenica 31 contro Ragusa e Cosenza; il 21 febbraio contro Ragusa, Baracca Lugo e Fulgur Bagnacavallo; il 28 contro l’Alfa Tamburello Villaricca): un bottino di diciotto punti che è quasi un miraggio avendone appena tre e che potrebbe portare un portafoglio potenziale a ventuno, quindi fuori anche nella migliore delle ipotesi.

Il Cosenza parte da quota 12 punti e deve disputare ancora due incontri (il 31/1), contro Ragusa e Castellaro; ammettendo pure che li vinca andrebbe quindi a quota diciotto, tagliato fuori.

Il Baracca Lugo vanta 17 punti in classifica, con due matchs da disputare (il 21 febbraio contro Castellaro e Ragusa) che fanno sei punti ed in totale ventitre, quindi fuori.

Al Ragusa restano sette incontri (il 31 con Castellaro e Cosenza; il 7 febbraio con Uisp Scicli e Alfa Tamburello Villaricca; il 21 con Castellaro, Fulgur Bagnacavallo e Baracca Lugo) con una speranza di 21 punti, che uniti agli otto maturati lo porterebbero a 29, quota teorica di sole vittorie e con il gotha dell’attuale classifica con cui confrontarsi.

Come si può vedere, pur nell’incertezza della sfera di cristallo su cui la lettura è ardua, tuttavia la bilancia penderebbe tutta dalla sua parte dellasquadra-fulmine – degna in tutto in questo caso del proprio nome - e rimarrebbe solo (ma non è certo poco!) un’incertezza nel match con i campioni d’Italia nella penultima di campionato. Questo avanzando con moto rettilineo uniforme la marcia dei campioni siciliani ..

Come si vede è un campionato ricco di suspence, dove a contendersi la stregata magia dello scudetto tricolore saranno in campo, almeno fino alla penultima, Sicilia e Romagna, regioni e squadre dal sangue caldo, bollente, con molte somiglianze.

La classifica ad oggi ha in testa, con 27 punti, la Fulgur Bagnacavallo (ravennate; nove incontri, altrettante vittorie), seguita a quota 17 dal Baracca Lugo (ravennate; nove incontri: sei vittorie, di cui una al tie-break; tre sconfitte); seguono con 12 punti il Tamburello Cosenza (nove incontri, tre vittorie e sei sconfitte, di cui tre con divisione della posta), con 8 il Ragusa (campione d’Italia in carica; quattro incontri, tre vittorie di cui una con divisione della posta ed una sconfitta); seguono, con 3 punti l’Ennio Guerra Castellaro (mantovana, campione d’Europa in carica; quattro incontri, due vittorie, di cui una con divisione della posta e due sconfitte); chiudono l’Alfa Tamburello Villaricca (napoletana, tre incontri, tre sconfitte) e lo Scicli (ragusana; otto incontri, altrettante sconfitte).

Gironi femminili

Fermo per il girone nord, che scenderà nuovamente in campo il 7 febbraio a Cles (Trento), con un calendario ricco di suspence soprattutto per il duello al vertice tra la bergamasca San Paolo d’Argon e la trentina Sabbionara, è stata ora la volta del girone sud-Sicilia, scattato con i fuochi d’artificio.

Il primo turno registra la duplice vittoria dell’ASD Tamburello Ragusa, mattatrice della giornata, che ha ridotto al lumicino le siracusane ASSD Vittorini e Cettina Sicari, concedendo alla prima appena due giochi ed alla seconda solo quello della bandiera.

Positiva nel complesso anche la prova dell’Airone Ragusa, che prima ha agevolmente superato l’ASSD Vittorini e poi, pur cadendo contro il Cettina Sicari, è riuscita a strappare a questo, al tie-break, un punto prezioso.

Combattuto allo spasimo anche Cansisina-UISP Scicli, vinto da quest’ultimo con divisione della posta.