Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Federazione

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR FEMMINILI

SCATTA DOMENICA LA VENTESIMA EDIZIONE.

Dieci le squadre partecipanti, divise in due gironi: in quello nord le trentine Sabbionara, Segno e Tuenno e la bergamasca San Paolo d'Argon; in quello centro-sud le siracusane Cettina Sicari e Cansisina con Ragusa e l'iblea Scicli, la pontina Itri e l'oristanese Aeden Santa Giusta.

Sipario il 7 marzo.

30 dicembre - Scatta domenica la XX edizione dei Campionati Italiani indoor femminili: sarà la palestra dell'IPC don Milani, a Rovereto (Trento), sul cui parquet si troveranno di fronte le tre squadre di casa Sabbionara, Segno e Tuenno e la bergamasca San Paolo d'Argon ad ospitare, nel primo fine settimana dell'anno, gli incontri del primo concentramento dei teams del girone nord, che ultimerà le gare domenica 14 febbraio.

Nel week-end successivo, ma con diversa articolazione, il via agli incontri del girone centro-sud, che comprende sei squadre: quattro siciliane - le siracusane Cettina Sicari e Cansisina con le iblee Ragusa e Scicli - una laziale, la pontina Itri ed una sarda, l'oristanese Aeden Santa Giusta.

Dieci dunque le squadre che daranno vita al girone di eccellenza del massimo campionato italiano indoor femminile, su cui calerà il sipario domenica 7 marzo al termine dell'incontro di ritorno (l'andata il 28 febbraio) della finale tra le prime classificate dei gironi nord e sud.

Diverso da quello nord, come detto, il percorso del girone centro-sud, di cui squadra prima classificata sarà la vincitrice del concentramento in calendario a Itri (Latina) il 20 e 21 febbraio, al quale prenderanno parte la Aeden Santa Giusta, la Polisportiva Itri e la vincente del torneo regionale tra le quattro formazioni siciliane.

L'Albo d'oro dei campionati italiani indoor si apre nel 1987, per la cronaca con la vittoria della ragusana Modica; il maggior numero di scudetti è però dell'Acli Luigi Bruno Cosenza, che scrive il proprio nome - nel 1991, '92, dal '94 al 2000 e nel 2003 al 2003 - a lettere d'oro ben undici volte; seguono con tre la ravennate APT Cotignola (1988, '89 e '90) e la trentina Aldeno (1993, 2004 e 2006); con due l'alessandrina Paolo Campora Ovada (2005 e 2009); infine con una le bergamasche AS Bergamo (2001) e AT Curno (2002), la trentina ASD Sabbionara Trentino Team e l'oristanese Polisportiva Aeden Santa Giusta.

Grande assente in questi campionati l'alessandrina Paolo Campora Ovada, vincitrice dello scudetto e della Coppa Italia indoor 2009.

E' in corso intanto, scattato lo scorso 22 novembre, il massimo campionato italiano indoor maschile, la cui classifica alla vigilia della sesta giornata (in calendario domenica 10, a Cosenza, il match tra la squadra di casa e l'esordiente partenopea Alfa Tamburello Villaricca) trova in testa la ravennate Fulgur Bagnacavallo.

Gli incontri di domenica 3 gennaio a Rovereto (Trento), ore 9, Palestra Istituto don Milani: Sabbionara-Tuenno, San Paolo D'Argon-Segno, Sabbionara-Segno, San Paolo D'Argon-Tuenno, Tuenno-Segno, Sabbionara-San Paolo D'Argon.

Arbitri: Giampaolo Arduini; Carlo Lorandini; Elio Flasmelli; Maurizio Angeli.

UFFICIO SEGRETERIA COMMISSIONE INDOOR: Maurizio Pecora - 06/36854134 - 339/8900989; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.