Federazione

CAMPIONATI INDOOR V GIORNATA

A COSENZA SQUILLANTE VITTORIA DELLA FULGUR BAGNACAVALLO SUI CAMPIONI D´ITALIA DEL RAGUSA

I romagnoli hanno battuto anche i padroni di casa del Tamburello Cosenza, a loro volta protagonisti di un emozionante incontro con il Ragusa, con cui hanno diviso la posta. Assente l´Uisp Scicli, che ha perso a tavolino i due incontri in calendario.

20 dicembre - Giornata al batticuore al palazzetto dello sport di Donnici, in terra cosentina, dove si sono trovati di fronte alcune delle formazioni di eccellenza del tamburello indoor italiano; a fare la parte del leone, nella quinta di andata del massimo campionato - ultima giornata prima della pausa natalizia; la sesta è in calendario il 10 gennaio, sempre a Cosenza, dove si attende il debutto della partenopea Alfa Tamburello Villaricca, che affronterà il Tamburello Cosenza - la ravennate Fulgur Bagnacavallo, trascinata oggi al successo da un bravissimo Luca Baldini; a fare le spese dello stato di grazia della formazione romagnola - la scorsa giornata vittoriosa nel derby contro l´allora capoclassifica Baracca Lugo - la squadra padrona di casa del Tamburello Cosenza, superata 8-13 malgrado le bella prestazione del team calabrese, guidato con intelligenza e capacità da un bravo Dario Fìlice e il Ragusa (7-13), campione d´Italia in carica, vincitore lo scorso mese a Castel Goffredo (Mantova) della Coppa Italia della specialità, apparsa oggi sottotono, al disotto delle sue capacità; l´Uisp Scicli, formazione iblea fanalino di coda nella classifica del girone, assente all´appuntamento cosentino, ha perso a tavolino i matchs che la vedevano contrapposta a Tamburello Cosenza e Fulgur Bagnacavallo.

Una nota in più merita l´incontro Tamburello Cosenza-ASD Ragusa, particolarmente ricco di emozioni: arrivata di slancio a quota 11, la squadra di casa, in vantaggio di ben tre giochi sull´avversaria, non ha saputo fare di più: Occhipinti&soci infatti non solo hanno superato il pesante svantaggio, ma hanno raggiunto e superato gli avversari ai quali hanno concesso la magra consolazione di un punto nella divisione della posta.

Il nuovo anno si aprirà intanto con il girone femminile, ai blocchi di partenza il 3 gennaio.

La classifica al termine del quinto turno assiste allo scatto in testa, con 15 punti, della Fulgur Bagnacavallo (cinque incontri ed altrettante vittorie), seguita a quota 12 dal Baracca Lugo (ravennate; sei incontri: quattro vittorie, due sconfitte); con 8 punti il Ragusa (quattro incontri, tre vittorie di cui una con divisione della posta ed una sconfitta); seguono, con 7 punti, Tamburello Cosenza (cinque incontri, due vittorie e tre sconfitte, di cui una con divisione della posta), con 3 Ennio Guerra Castellaro (mantovana, campione d´Europa in carica; due incontri, una vittoria ed una sconfitta); chiude lo Scicli (ragusana; otto incontri ed altrettante sconfitte).

Perfetto l´arbitraggio, curato dagli arbitri Giuseppe Affinito, Giuseppe Pontillo, Angela Rossignuolo.

Sono tre, per ogni incontro, i punti in palio utili per la classifica, che vanno tutti alla squadra vincitrice in caso di vittoria fino al 13-10; due alla squadra vincitrice ed uno alla perdente in caso di vittoria 13-11 o 13-12.

Risultati: Cosenza-Fulgur Bagnacavallo 8 - 13, Cosenza-Uisp Scicli 13 - 0, Ragusa-Fulgur Bagnacavallo 7 - 13, Uisp Scicli-Fulgur Bagnacavallo 0 - 13, Cosenza-Ragusa 11 - 13
Classifica: Fulgur Bagnacavallo p. 15, Baracca Lugo p. 12, Ragusa p. 8, Tamburello Cosenza p. 7, Castellaro p. 3, UISP Scicli e Alfa Tamburello p. 0.